Crea sito

Recensione: Le grandi macchine di Leonardo – Editoriale Scienza

Instagram: @carlo.salvato | @stambergadinchiostro

Bentornati sulla stamberga, oggi vi parlo de “Le grandi macchine di Leonardo”, un libro illustrato sul grande inventore edito da Editoriale Scienza.

Titolo: Le grandi macchine di Leonardo

Autore: Morosinotto, Hill

Illustrazioni: Marco Bonatti

Genere: Libro illustrato per bambini

Editore: Editoriale Scienza

Pagine: 144

Prezzo: € 22,90

SCHEDA LIBRO: Le grandi macchine di Leonardo

Leonardo da Vinci raccontato ai bambini da Davide Morosinotto e Christian Hill. Un libro per capire come funzionano le macchine di Leonardo e scoprire non solo i progetti del grande inventore, ma anche la loro applicazione odierna.

Il giovane ingegnere Leo, che viene da Vinci e si dice sia un pro-pro-pro nipote del geniale Leonardo, si ritrova coinvolto in un’animata discussione: un collega sostiene che il suo illustre avo sia un genio sopravvalutato e lui si ripromette di fargli cambiare idea. Inizia così una sfida a suon di invenzioni: sommergibili, aeroplani, automobili, carri armati, ma anche ventilatori, viti, chitarre, gru e calcolatrici… 40 macchine ideate da Leonardo da Vinci più di 500 anni fa, che ancora oggi sono attuali e utilissime! Il libro contiene inoltre tanti esperimenti che evidenziano i principi scientifici alle base delle invenzioni leonardesche e invita il lettore a cimentarsi nella costruzione di alcuni progetti.

Leonardo da Vinci è, senza dubbio, una delle persone più studiate nella storia. Geniale e creativo, fu uno degli artisti più influenti di tutti i tempi e un inventore così rivoluzionario da anticipare di secoli il progresso dell’umanità. In questo libro per bambini, Davide Morosinotto e Christian Hill raccontano l’abilità di Leonardo come ingegnere, presentando le macchine e i congegni da lui ideati: per ciascuno di questi, il volume mostra il progetto com’era negli schizzi di Leonardo e la sua applicazione attuale. Ad accompagnare tutte le illustrazioni, didascalie per capire come funzionano le macchine e i meccanismi che le compongono.

Bentornati sulla stamberga, oggi vi parlo de “Le grandi macchine di Leonardo”, un libro illustrato sul grande inventore edito da Editoriale Scienza.

Quello di oggi è un libro molto particolare, uno di quelli che vuole insegnare tanto ai bambini e ai ragazzi divertendoli e affascinandoli attraverso una lunga serie di curiosità e di esperimenti da fare a casa, tutti diversi e davvero belli, come quello dell’acquedotto con le cannucce che anche io ho provato a costruire seguendo le istruzioni del libro. Ma facciamo un passo indietro e vediamo da cosa, o meglio da chi nasce l’idea di questo libro educativo.

I due geni dietro la macchina da scrivere sono Davide Morosinotto, il talentuoso autore di innumerevoli libri fra cui “Il rinomato catalogo Walker & Dawn”, e un altrettanto talentuoso ingegnere aeronautico, Christian Hill, che un po’ come Leonardo ha messo le mani su tante cose, dal modellismo alla fotografia per poi finire ad abbracciare la sua passione per la scrittura che lo ha portato a realizzare alcuni bellissimi libri. Ma al fianco di chi scrive, quando si tratta di libri per bambini, c’è anche chi come me ama disegnare e dare vita alle parole con la matita e i pennelli, infatti ad affiancare i due autori questa volta c’è Marco Bonatti che riporta in vita il lavoro di Leonardo da Vinci con le sue illustrazioni precise e chiare che rendono il libro divertente e interattivo.

Nella loro opera gli autori hanno ripercorso in maniera abbastanza tecnica ma comprensibile la vita da inventore di Leonardo da Vinci, il genio della meccanica e della pittura che nel rinascimento ha illuminato il mondo con la sua scintilla creativa, o almeno ci ha provato, sfidando molti dei preconcetti della sua società e cercando di dimostrare a tutti che l’uomo può spingersi ben oltre i limiti imposti dall’ignoranza e dalle distorte credenze popolari.

Ad affiancare questo percorso storico e scientifico ci sono anche delle interessanti attività da svolgere a casa, bellissimi progetti fai da te che possono aiutare i più piccoli a realizzare delle versioni in miniatura delle fantastiche opere di Leonardo Da Vinci, come ad esempio l’acquedotto fatto di cannucce, l’automobile a palloncino o il ventilatore, tutte divertenti creazioni che permettono anche ai più piccoli di vestire i panni degli inventori per dare loro la possibilità di creare qualcosa che funzioni non solo per fini scientifici ma anche per trovare tanta fiducia in se stessi, una cosa di cui si ha sempre bisogno nella vita.

Come espediente narrativo per introdurre l’operato di Da Vinci i due autori hanno scelto di mandare alla carica un pronipote dell’inventore fiorentino che cerca di difendere il nome del suo antenato dalle parole ostili di chi lo sminuisce dimostrando che almeno 40 delle invenzioni del suo avo sono ancora attuali e innovative al giorno d’oggi.

Con questo pretesto intrigante gli autori prendono la palla al balzo per descrivere le migliori invenzioni di Leonardo che oggi sono ancora in uso comparandole con la loro versione moderna, migliorata dalla nuove tecnologie che il genio fiorentino non aveva a disposizione durante la sua epoca. Ma è proprio da qui che leggendo il libro è nata spontanea una domanda che mi ha fatto riflettere, cosa sarebbe successo se Leonardo avesse avuto la nostra tecnologia? Cosa sarebbe riuscito a realizzare realmente se avesse avuto a disposizione tutte le grandi macchine che noi oggi conosciamo? 

Fortunatamente il libro ha risposto anche a questa mia domanda in un certo senso. La mia risposta è stata che Leonardo non avrebbe mai potuto avere queste tecnologie senza un altro genio suo pari che le avesse inventate prima di lui, proprio perchè noi le abbiamo grazie alle sue incredibili scoperte, quindi probabilmente oggi non avremmo uno smartphone in mano se Da Vinci si fosse dedicato soltanto alla pittura proprio perchè tutti i macchinari necessari a costruire ogni singolo pezzo del nostro telefono non esisterebbero.

Ora vi lascio alle vostre invenzioni e vi auguro una buona lettura!

 

Disclaimer: Si ringrazia l’ufficio stampa di Editoriale Scienza per la copia omaggio.

May the Force be with you!
Precedente Top of the month #05: I preferiti del mese di maggio di Deborah Successivo Close-Up #25: Tre uscite di oggi per BookRoad Editore