Inku Stories #16: My Hero Academia N° 5 e 6 di Kohei Horikoshi

Instagram: @stambergadinchiostro | @carlo.salvato

Tenetevi forte, anche oggi la dose di My Hero Academia radoppia! In questa giornata fredda e uggiosa vi parlo del quinto e sesto volume. PLUS ULTRA!

Acquistalo subito: My Hero Academia #5| My Hero Academia #6

In un mondo in cui essere supereroi è la normalità, nascere senza particolari poteri equivale a una vera e propria disgrazia! Izuku Midoriya dovrà mettercela tutta per ottenere un superpotere, e nonostante l’impresa sembri impossibile qualcuno finirà per notare le sue capacità…

Al Festival dello Sport dello Yuei continua il torneo di combattimenti uno contro uno tra gli studenti del primo anno. È la prima volta che i ragazzi si affrontano in un testa a testa senza esclusione di colpi davanti a un pubblico di non addetti. Ognuno di loro, spinto dalle proprie personali motivazioni, si appresta a esibire la parte più “eroica” di sé… Chi sarà il vincitore?

Il fratello maggiore di Iida è stato attaccato da Stain, il famigerato “assassino di Heroes”, ed è ora ricoverato in ospedale in gravi condizioni. Per Iida si prospetta un periodo difficile e presto dovrà prendere importanti decisioni. A scuola, intanto, è arrivato il momento di affrontare la fatidica “esperienza sul campo”…

Bentornati sulla stamberga, raddoppiamo la nostra dose giornaliera di heroes con il quinto ed il sesto volume di My Hero Academia di Kohei Horikoshi, manga pubblicato in Italia da Edizioni Star Comics.

La scorsa volta ci siamo lasciati nel bel mezzo del torne sportivo dello Yuei e abbiamo assistito ai primi scontri senza esclusione di colpi. Il quinto volume continua sulla scia del precedente e ci trasporta in uno degli scenari più insoliti ed inaspettati, infatti nello scontro che sta per cominciare si sfidano Bakugo e Uraraka e sebbene tutti la dessero per sfavorita, la giovane ragazza ha dimostrato di avere gli artigli affilati mettendo in difficoltà persino un grande combattente del calibro di Kacchan.

Ma lo scontro successivo è quello più atteso, la battaglia fra Midoriya e Todoroki, due giovani dal carattere infuocato che si scontrano per stabilire chi è realmente il migliore dei due.
Durante lo scontro i due contendenti si colpiscono senza tregua, sprofondando l’uno nella malinconia dell’altro e dando vita ad una battaglia epica che spazza via letteralmente il ring.
Oltre a goderci una lotta senza esclusione di colpi, però, veniamo anche a conoscenza dei fatti che riguardano il passato di Todoroki, che travolto dalle emozioni scatena il suo lato sinistro assieme al destro, dando prova di una terrificante potenza distruttiva e accontentando il padre Endeavor che non vedeva l’ora di vedere sprigionate le sue potentissime fiamme.

Dall’altra parte, come al solito, Izuku si sfascia dito per dito, rompendosi più volte ogni osso della mano per contrastare i violenti attacchi del suo avversario e purtroppo finisce fuori dal ring durante il colpo finale, durante il quale il professor Cementos è dovuto intervenire per evitare che qualcuno morisse nell’impatto fra lo smash di Midoriya e la terribile fiammata esplosiva di Todoroki. È quasi inutile dire che quel poco che era rimasto del ring è stato completamente spazzato via in stile Dragonball!

Dopo questo acceso scontro assistiamo alla convalescenza di Izuku, le cui mani rimangono gravemente sfigurate in maniera permanente a causa delle ferite e vediamo lo scontro finale fra Bakugo e Shoto che vede come vincitore il giovane petardo umano. Ovviamente per uno orgoglioso come Kacchan la vittoria non vale nulla perchè il suo avversario non lo ha degnato delle sue fiamme come invece ha fatto con Izuku, finendo sconfitto per un suo semplice capriccio.

Mentre tutto questo accadeva però un terribile criminale, l’assassino di eroi, Stain, assale il fratello di Iida, il famosissimo eroe Ingenium, lasciandolo quasi morto in un vicolo.

Dopo questa piccola interruzione torniamo invece al torneo dove ha luogo la premiazione dei vincitori che vede sul podio il giovane Tokoyami al terzo posto, Todoroki al secondo e Bakugo come vincitore al primo, ben imbavagliato e incatenato ad un palo perchè non voleva accettare ed evitare che facesse del male a qualcuno mentre si agitava.

Dopo questo torneo la vita torna quella di prima, e tutti gli studenti devono affrontare il loro nuovo percorso nel mondo dei professionisti con un duro tirocinio come assistenti dei veri eroi, affiancandoli sul campo contro i villain.
Ognuno sceglie il proprio mentore in base alle opzioni ricevute durante il torneo, infatti alcuni dei partecipanti più brillanti hanno ricevuto le lodi e le richieste da diverse agenzie, così non resta loro che scegliere chi sarà il loro mentore. Ovviamente per approdare nel mondo dei professionisti bisogna anche avere un nome accattivante come quello di “All Might” o “Endeavor” così la professoressa Midnight presiede una divertente lezione in cui tutti gli studenti scelgono il proprio nome d’arte.

Tutti restano di sasso quando Iida, che ha saputo della condizione in cui versa suo fratello, si affida alle cure dell’agenzia Normal Hero Manual che lavora per rendere più sicura la municipalità di Hosu, dove suo fratello è stato aggredito. Anche Izuku dopo aver dimostrato per bene di essere un campione nel farsi a pezzi da solo, ha ottenuto un’opzione da parte del vecchio maestro di All Might, Gran Torino, un eroe attempato che sa come insegnare al giovane Midoriya come domare il tremendo potere di One for All portandolo a sviluppare la tecnica del Full Cowl, che gli permette finalmente di poter combattere senza rompersi niente. Al sesto volume, direi che era ora!

Durante i vari tirocini ognuno degli studenti sperimenta la vita sul campo e sfortunatamente Stain viene “reclutato forzatamente” dalla Lega dei Villain, ma la abbandona immediatamente continuando a perseguire il suo obiettivo, ovvero sterminare gli eroi corrotti che salvano le persone per denaro.

Dopo essere fuggito dal covo dei supercattivi Shigaraki e Warp mandano ben tre Nomu a distruggere Hosu per porre fine alla vita di Stain e diffondere il panico, ma sfortunatamente i mostri vengono interrotti da Endeavor e Gran Torino assieme a molti altri eroi della zona. Nel frattempo Izuku cercando di stare fuori dai guai come gli aveva detto Gran Torino si ritrova nel mezzo dello scontro contro Stain assieme ad Iida, Todoroki e un altro povero malcapitato. Ora non resta che scoprire se i nostri eroi riusciranno a spuntarla contro un nemico capace di uccidere i professionisti, ma questo lo scoprirete nella prossima puntata!

Buona lettura!

PLUS ULTRA!!!

Acquistalo subito: My Hero Academia #5| My Hero Academia #6

⚜ Manga Simili: Inimitabile!
⚜ Reazione post lettura: DETROIT SMASH!
⚜ Pagine lette: 384
⚜ Da consumarsi preferibilmente: Lontano dal raggio d’azione della professoressa Midnight.

 

 

disclaimer: si ringrazia l’ufficio stampa di Edizioni Star Comics per la copia omaggio.

 

 

May the Force be with you!
Precedente A caccia con Lea – Pancia in dentro e naso in fuori: Missione #49 Successivo The Whispering room: La strada perduta di Mauro Orefice