Review Party: Cercasi amore vista lago di Virginia Bramati (Giunti Editore)

Passiamo al romanzo di Virginia Bramati, Cercasi amore vista lago, pubblicato da Giunti Editore nella collana A.

Data di uscita: 19 Settembre

Acquistalo subito: Cercasi amore vista lago

Editore: Giunti Editore
Collana: A
Genere: Romanzo rosa

Prezzo: € 14,90
Pagine: 240

Bianca Maffei: 33 anni, una laurea in architettura e… una passione per i cantieri. Nonostante lavori da qualche anno in uno studio importante, Bianca non perde tempo in riunione con i capi ma adora mettersi scarponcini e caschetto e andare dove le gru lavorano e i carpentieri danno forma allo spazio. Bianca riesce a sentire la forma che la casa prenderà, a vederla quando ancora è fatta di pochi segni tracciati sul terreno, e questo la rende felice. Fino a che, con la crisi, non capita anche a lei di essere vittima di una “riorganizzazione”… Il solo lavoro che riesce a trovare è in un’agenzia immobiliare fuori città, nel paesino brianzolo di Verate. Lascia così il centro di Milano per mettersi alle dipendenze del geometra Volpe, pittoresco individuo dalle scarpe squadrate e dall’etica discutibile. Eppure, appena arrivata a Verate Bianca trova per sé un meraviglioso abbaino con vista fiume, proprio sopra la mitica Osteria Moretti dove le oche bianche chiacchierano con gli avventori e basta ascoltare attentamente per sapere tutto quello che accade in paese. Sarà proprio lì, all’ombra della plumbago in fiore, che Bianca scoprirà i piani di un immobiliarista senza scrupoli. Sarà proprio da lì che partirà, armata solo del suo “fiuto” segreto, per una nuova avventura che la condurrà fino alla casa più meravigliosa che potesse immaginare…

Questa volta si cambia genere, si passa al romance, un libro interessante di un’autrice tutta italiana, molto amata tra le sue lettrici abituali e che io esploro per la prima volta oggi.

Come ben sapete questo non è il genere di romanzo che fa parte di me, infatti sono rare le volte in cui decido spontaneamente di tuffarmi in un’impresa simile, preferendo altri generi di storie.

Devo essere onesta di quest’opera mi ha colpito la trama, una storia così attuale e che vede molti giovani rinunciare ai propri sogni perché la certezza nel lavoro non esiste, non c’è niente a cui aggrapparsi durante la caduta verso il fondo del baratro. Viviamo in una società in cui la scusa più gettonata dai datori di lavoro è “c’è crisi, non posso più tenerti”, e così si passa all’ennesimo stagista con un contratto a tempo determinato, costretto a fare da schiavo e spesso senza neanche essere pagato, tanto conta l’esperienza, no?

Instagram: @brivididicarta | @stambergadinchiostro

Peccato che l’esperienza non ci dà da mangiare e questo lo sa bene Bianca Maffei, una ragazza laureata in architettura che ama il lavoro sul campo, costruire e vedere crescere un progetto, assisterlo nella sua crescita e perché no, sporcarsi le mani pur di concretizzare qualcosa. Sfortunatamente anche lei è vittima della crisi, una situazione economica dove non conta la bravura o la dedizione professionale, basta soltanto essere corrotti al punto giusto e avere una raccomandazione o due nella manica, un po’ come un asso da giocare o una carta “lavora gratis”.

Tirare avanti non è facile, in un paese che soffoca i sogni e le aspirazioni Bianca tenta di emergere, inviando curriculum a destra e a manca pur di poter tornare a lavorare in ciò che ama e crede, tutto pur di non finire di lavorare nell’azienda di famiglia.

Non riuscendo a trovare nulla se non porte chiuse in faccia Bianca decide di rivolgersi a qualcuno di fidato, la sua ancora di salvezza, che le trova un lavoro diverso da quello che faceva prima, un’opportunità dettata dalla necessità e per questo accantona momentaneamente le sue aspirazioni e decide di imbarcarsi in questa nuova avventura.

La sua destinazione la porta fino a Verate, un paesino fuori Milano dove lavorerà per un geometra, il signor Volpe, come intermediario, ma non è quello che sembra, quello che si trova dinnanzi è l’ennesimo uomo losco di cui non fidarsi. In compenso però il posto in cui vive è un luogo più reale della frenetica Milano, una piccola piazza in cui i pettegolezzi prendono vita e influenzano la sorte di tutti gli abitanti.

Source: Pinterest

Qui tutti sanno tutto di tutti, nessuno è immune al fascino del pettegolezzo e che lo si voglia o meno, anche stando affacciati al balcone è possibile sentire gli affari altrui.

È un posto nuovo, un capitolo estremamente diverso della sua vita, alle prese con un nuovo inizio che la porterà a conoscere anche Andrea Sanna, un ingegnere con il quale collaborerà e che inaspettatamente stravolgerà la sua esistenza.

Ci sono tutte le basi per stendere un buon romance, una situazione di squilibrio che porta alla ricerca di una nuova sistemazione, che possa rimettere in sesto le cose e quel qualcosa è il lavorare su sé stessi, trovando la chiave dei propri problemi. Trovare una soluzione non è mai facile, a volte ci si scontra con essa, altre la si ricerca quasi all’infinito, mentre in alcuni casi è lei a trovare noi, quasi inaspettatamente un po’ come se il destino l’avesse voluto.

Virginia Bramati ci mostra che è possibile rinascere dalle macerie, un po’ come la fenice Bianca scopre quanto il suo nuovo lavoro sia vitale, la metta a contatto con tante piccole realtà diverse che in un modo o nell’altro portano con sé qualcosa di bello, brutto, unico nel suo genere, si tratta soltanto di continuare a crederci e non lasciarsi abbattere dal corso degli eventi.

Come primo assaggio devo dire che quest’autrice si è rivelata interessante, capace di raccontare il vero con una disinvoltura che spinge a voler leggere, leggera come una piuma e coinvolgente, una lettura adatta se si cerca qualcosa spensierato che affonda le sue radici nella realtà.

Questo romanzo fa parte di una serie di libri ambientati a Verate, un luogo che sembra quasi uscire da una fiaba, a leggere le descrizioni dell’autrice, ma in ogni caso è qualcosa che si può anche leggere in maniera indipendente, certo se amate il genere vi consiglio di recuperare tutti i volumi precedenti.

Cercasi amore vista lago è una storia di vita come tante di quelle che si sentono oggi, una ragazza che perde il suo lavoro e che trova la scintilla per ricominciare a vivere altrove, ricostruendo le fondamenta di ciò che ha perso per erigere qualcosa di nuovo.

 

 

 

disclaimer: si ringrazia Giunti Editore per la copia omaggio.

 

May the Force be with you!
Precedente Chi cerca trova – Day #49: L'isola dei libri scomparsi Successivo Lo squalo 2 - Jaws 2 | Recensione di Deborah