Review Party: La ragazza invisibile di Blue Jeans

 

Martedì 7 marzo 2017
Quando suona la campanella che mette fine all’ultima lezione, Aurora raccoglie in fretta le sue cose ed esce dell’aula senza salutare nessuno. Come sempre. È da tempo che a malapena rivolge la parola ai compagni di scuola. Le dà persino fastidio dover fare lavori di gruppo. preferisce stare da sola. Ma quel martedì di marzo c’è qualcuno che l’aspetta in corridoio. Non è un alunno. Si tratta del suo professore di filosofia. Jonathan Vila è anche il suo tutor e uno dei pochi che ancora sopporta. «Abbiamo un discorso in sospeso» le dice quando la ragazza gli passa accanto. «È un buon momento?». Un buon momento? Non lo è mai. È da parecchio che non ci sono momenti buoni nella sua vita.

 

Editore: Dea Planeta Libri
Data di uscita: 26 febbraio
Prezzo: € 16,00
Pagine: 540
Acquistalo subito: La ragazza invisibile

Una mattina di maggio Aurora Ríos viene trovata morta nella palestra della scuola. Qualcuno le ha inflitto un colpo fortissimo sulla testa e ha abbandonato vicino al corpo martoriato uno strano indizio: una bussola.
È forse questo il primo momento in cui i compagni si accorgono veramente di Aurora, la “ragazza invisibile”. A diciassette anni, Aurora non ha amici, né una famiglia che voglia occuparsi di lei. La sua morte fa chiasso, forse troppo, finché tutti ammutoliscono. Perché all’improvviso tutti a scuola vengono sospettati per il delitto. Ma chi è il vero responsabile di quello che è successo? Julia Plaza è ossessionata da questa domanda. Compagna di classe di Aurora, Julia ha un’intelligenza straordinaria e una memoria prodigiosa, ed è in grado di realizzare un cubo di Rubik in meno di cinquanta secondi. Così, quasi per gioco, e con l’aiuto del suo migliore amico Emilio, inizia a indagare sul delitto. Ma il gioco si trasforma rapidamente in un vortice da cui Julia non può più uscire: perché niente è come sembra e l’assassino della bussola potrebbe essere proprio accanto a lei.

 

Tingiamo di nero la giornata più brutta della settimana, pronti per sconfiggere il primo lunedì di marzo? Benvenuti al review party dedicato a La ragazza invisibile, nuovo romanzo thriller scritto da Blue Jeans; sono sicura che questa storia riuscirà a rendere piacevole ed intrigante persiono il lunedì!

 

Sabato 20 maggio 2017
A Julia viene una gran voglia di piangere, ma riesce a trattenersi. La madre l’ha appena chiamata da scuola. confermandole che la rgazza trovata nello spogliatoio è proprio Aurora. Sarà lei a dover fare i primi controlli sul cadavere e la successiva autopsia. Sebbene non possa rivelarle niente, Aitana si è lasciata sfuggire un particolare: la morte della ragazza è dovuta a un forte colpo in testa.

 

Iniziamo la settimana e il nuovo mese con un mistero, un intrigante thriller ambientato in Spagna, nato dalla penna di Blue Jeans. Non conoscevo questo scrittore ma sono rimasta subito colpita e davvero entusiasta del suo stile di scrittura, sicuramente è da tenere d’occhio. La voce di Blue Jeans è avvolgente ed intrigante, dosa con estrema cura le informazioni che pagina dopo pagina regala ai suoi lettori, incrementando alle stelle la curiosità e la brama di sapere. L’autore utilizza un linguaggio giovane, semplice, frizzante ed immediato, assolutamente azzeccato e in linea con l’età dei protagonisti. La narrazione è strutturata in capitoli brevi, personalmente amo questa scelta perché mantiene sempre vigile la mia attenzione e quando sono costretta a interrompere la lettura sono sicura di riuscire a concludere il capitolo iniziato. Il romanzo è molto corposo, la sua mole potrebbe spaventare o far tentennare alcuni lettori; un consiglio? Non preoccupatevi minimamente del numero di pagine, tuffatevi in questa avventura perché sicuramente divorerete il libro in men che non si dica! Mi sono lasciata intimorire da questo fattore? In questo caso no, la trama mi ha subito catturata e non vedevo l’ora di immergermi tra le pagine di questa vicenda, ero sicura però che ci avrei messo un pò di più per ultimare il romanzo, ed invece nel giro di una manciata di giorni ero già alla soluzione finale. È ora di prendere il largo e salpare per una nuova avventura!

 

Sabato 20 maggio 2017
Emilio si mescola alla folla accorsa davanti al Rubén Darìo. È molto incuriosito da quanto è accaduto, e dire che lui stesso ha criticato i ficcanaso che si accalcano davanti alla scuola in cerca di pettegolezzi. Non è cosa da tutti i giorni ritrovarsi vicini alla scena di un crimine. Sebbene possa sembrare morboso e la vittima sia una sua compagnia di classe, la vena giornalistica ha la meglio e lo spinge a voler saperne di più. Dopo le superiori vuole studiare giornalismo. Si augura soltanto di avere una media abbastanza alta. In ogni caso l’intera vicenda è molto strana. Il ragazzo fatica a credere che la vittima sia Aurora.

 

Un cruento omicidio sconvolge la placida quotidinanità di una piccola cittadina spagnola, un’adolescente, Aurora Ríos, viene ritrovata morta nello spogliatoio del liceo che frequentava. Inquietudine, dubbi e panico iniziano a piantare le loro fetide radici all’interno della comunità. Chi è l’assassino? Si tratta di un forestiero o di un cittadino?
Julia è una ragazza di diciassette anni, è dotata di un intelligenza e di una memoria fuori dal comune, ha un acuto senso di osservazione e deduzione, riesce persino a risolvere il cubo di Rubik in meno di un minuto! Julia è la compagna di classe della ragazza invisibile, è così infatti che Aurora è stata soprannominata da lei e dal miglior amico, Emilio, essendo una ragazza taciturna e solitaria.
Julia è un’adolescente allegra e solare a cui piace studiare, ama gli scacchi ed è molto ammirata dai propri compagni per la sua intelligenza; è un personaggio davvero adorabile, finalmente una ragazza di diciassette anni che dimostra di avere la sua età e non almeno dieci anni di più! Mi è piaciuto davvero tantissimo il suo personaggio, ho trovato molto dolce il suo lato impacciato nei confronti dei sentimenti adolescenziali. Emilio invece è il suo miglior amico, è considerato da tutti come un nerd strambo, effettivamente è una persona molto particolare, così particolare che è impossibile non “innamorarsi” di lui. Mi è piaciuto davvero molto come personaggio, nonostante sia solo un ragazzo difende le proprie idee e le proprie particolarità, non si cura del giudizio altrui ma prosegue sulla propria strada.In generale i personaggi del romanzo sono davvero molto interessanti e tutti perfettamente caratterizzati, mi sono legata in modo particolare ai protagonisti e mi auguro di cuore di ritrovarli presto in una nuova avventura.

 

Un’ambulanza attraversa veloce la strada che Emilio sta percorrendo, nella stessa direzione verso cui prima si sono dirette le due auto della polizia. Sì, deve proprio essere successo qualcosa di molto grave. Si augura che non abbia niente a che fare con l’Assassino della bussola. Un altro omicidio sarebbe terribile per il paese.

 

La morte di Aurora appare subito un grande mistero: chi può aver ucciso la ragazza più asociale della scuola? La vittima non aveva alcun tipo di rapporto con i compagni, era quasi impossibile avesse dei nemici proprio perché non aveva amici, era completamente sola. Julia ed Emilio sono particolarmente coinvolti dalla vicenda ed iniziano ad investigare sul caso; grazie al lavoro svolto dai genitori di Julia sono super aggiornati sugli sviluppi della vicenda. Eccezionalmente la madre, medico legale, e il padre, sergente della polizia, mettono al corrente la figlia del reale stato delle indagini sull’omicidio di Aurora. Tra le lacrime e il dolore espresso verso questa ragazza che nessuno conosceva, la vita riprende a singhiozzi nella comunità fino a che accade un’altra tragedia e l’ipotesi di un serial killer a piede libero è sempre più concreta. Julia ed Emilio avranno dure prove con cui misurarsi, il sorprendente senso di deduzione della giovane sarà fondamentale per iniziare a posizionare ogni tassello al suo posto. Proseguendo nella lettura, Blu Jeans ci donerà pochi indizi alla volta che proveremo ad interpretare per ricostruire la dinamica; più volte  ci sembrerà di accarezzare la soluzione, ma presto ci troveremo a fare i conti con un colpo di scena. La ragazza invisibile ha un ritmo molto incalzante, l’autore dissemina in modo magistrale il suo romanzo di piccoli e grandi colpi di scena che donano alla lettura un ritmo frenetico e sempre in salita.

 

Nonostante abbia cercato di scollegarsi da tutto, continua a fare sogni legati alle morti delle sue compagne di classe. Ne è ossessionata. Ha l’impressione di avere tra le mani le tessere del caso e di non dover far altri che metterle insieme nel modo corretto. La soluzione sta nel pensare lucidamente, cosa che ieri dopo cena non è riuscita a fare.

 

La ragazza invisibile è stata una grande scoperta, una storia super avvincente ed uno stile narrativo accattivante. La lettura del nuovo romanzo di Blue Jeans mi ha coinvolta e lasciato frastornata, specialmente il finale è stato senza dubbio con il “botto”! Mi auguro fortemente di ritrovare Julia e gli altri protagonisti della storia per continuare insieme a loro questa avventura.

 

 

 

Ombrello alla mano, non perdete la pioggia di recensioni!

 

 

 

 

 

 

Desclaimer: si ringrazia l’ufficio stampa di Dea Planeta per la copia omaggio

 

May the Force be with you!
Precedente Music Monday #12: Dove aspetta la tempesta di Carla Marcone Successivo Let's talk about: Resta con me di Elizabeth Strout (Fazi Editore)