The whispering room: The house of angles – Old soul di Emmanuelle Rain

 

Ricordati che qualsiasi momento è buono per cominciare. Apprendi dagli audaci, dai forti, da chi non accetta compromessi, da chi vivrà malgrado tutto. Alzati e guarda il sole nelle mattine e respira la luce dell’alba. Tu sei la parte della forza della tua vita. Adesso svegliati, combatti, cammina, deciditi e trionferai nella vita; Non pensare mai al destino, perché il destino è il pretesto dei falliti.
(Pablo Neruda)

Editore: Pubme
Genere: Fantasy
Data di uscita: 2017
Prezzo: 3,49 € ebook ; 9,99 € cartaceo

Magdaline Spencer è una ragazza con una vita difficile alle spalle, una madre morta prematuramente ed un padre alcolizzato, che per pagare i propri debiti, la vende al miglior offerente. A salvarla arriva Jessie Fitzpatrik, Jess, un angelo che per aiutarla rinuncia alle sue ali, promettendo però di non vederla mai più. Grazie ai suoi poteri medianici, Magda entra in contatto con Mori, un angelo morto durante uno scontro con i demoni, che le chiede di avvertire del pericolo i suoi compagni della casa degli angeli. Le strade di Magda e Jess si intrecceranno ancora una volta, sullo sfondo di una Chicago misteriosa, dove angeli e demoni la fanno da padroni, non visti, tra la gente… ma a complicare le cose arriva Billy, un demone, che infatuatosi della ragazza, non renderà la loro vita facile.

 

 

  • Come è nata l’idea di The house of angels – Old soul?

    Di preciso non lo so, avevo questa storia in mente già da molti anni… poi all’improvviso mi è diventato tutto chiaro ed ho cominciato a scrivere.

 

  • C’è un episodio che ti si è delineato prima degli altri?

Nessuno in particolare, ho sempre visto la storia nel suo insieme…

 

  • A quale dei tuoi personaggi sei più legata?

Tutto si basa su Jess e Magda, loro mi piacciono, naturalmente… però ho una predilezione per Mark e Nathan, e anche per Joshua(nel secondo volume si capirà meglio il suo carattere e la sua storia, come quella di molti altri personaggi, passati in secondo piano nel primo libro) poi c’è Annika, che all’inizio non sopportavo ma che in realtà è molto complessa, più la conoscevo durante la scrittura e più la apprezzavo. E poi beh! C’è Sante…

 

  • C’è qualche curiosità che non hai scritto nel romanzo e vuoi condividere con i tuoi lettori?

Ci sono dei chiarimenti e degli approfondimenti, che sto sviluppando nel secondo capitolo della saga.

 

  • Quale messaggio vorresti arrivasse a chi legge il tuo libro?

Ognuno interpreta le cose a proprio modo, vorrei però che il lettore entrasse a far parte della storia, che si sentisse in sintonia con i vari personaggi e provasse empatia per loro.

 

  • Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

In primo luogo terminare la stesura del secondo volume, dal titolo: The house of angels – love found, che vorrei riuscire a terminare per Natale.Ho anche iniziato altri due progetti: Come il vento tre gli alberi, che è una storia ambientata in Texas, più precisamente a San Antonio.
The white moose che è ambientato a Fairbanks in Alaska.
Questi due non sono però degli urban fantasy.

 

 

May the Force be with you!
Precedente Amore a prima copertina – Cover Love #39 Successivo A caccia con Lea – Pancia in dentro e naso in fuori: Missione #34