Una Cenerentola a Manhattan di Felicia Kingsley | Recensione di Deborah

Felicia Kingsley è nata nel 1987, vive in provincia di Modena e lavora come architetto. Matrimonio di convenienza, il suo primo romanzo inizialmente autopubblicato, ha riscosso grande successo in libreria con Newton Compton ed è diventato il secondo ebook più letto del 2017. La Newton Compton ha pubblicato anche Stronze si nasceUna Cenerentola a ManhattanDue cuori in affittoLa verità è che non ti odio abbastanzaPrima regola: non innamorarsiBugiarde si diventaNon è un paese per single e i romanzi brevi Il mio regalo inaspettato Appuntamento in terrazzo. Per saperne di più: www.feliciakingsley.com

 

Non sappiamo che sia il primo ad aver detto “E vissero tutti felici e contenti” , ma sembra che questo sia il momento giusto per scriverlo. Per sognare, abbiamo ancora le favole, per tutto il resto…C’è Google

 

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita: 8 novembre 2018
Pagine: 352
Prezzo: 2.99 € ebook ; 3.90 € cartaceo

“Un paio di scarpe possono cambiarti la vita” è una frase che non ha mai convinto Riley, e i colpi di fulmine per lei sono sempre stati e rimangono un fenomeno atmosferico. Orfana da quando aveva dieci anni, a ventisette ha tutt’altro a cui pensare: una matrigna succhia-soldi che le inventa tutte per ostacolarla; due sorellastre aspiranti web star, sempre impegnate a tiranneggiarla; tre lavori che deve fare per riuscire a vivere nella Grande Mela; e, per non farsi mancare nulla, il romanzo a cui sta lavorando da due anni e che sogna di poter pubblicare. Ma a New York le occasioni sono dietro l’angolo e un galà in maschera a Central Park potrebbe rappresentare il trampolino perfetto per realizzare il suo sogno. Quello che Riley non ha considerato è che a una festa del genere si possono fare anche incontri inaspettati… E proprio per colpa di uno speciale paio di scarpe si ritrova, proprio lei, da un giorno all’altro, a diventare la protagonista della favola più romantica di sempre nella città dove tutto può succedere.

 

Oggi è tempo di colorare di nuovo la giornata di rosa parlando di un nuovo romance! Nell’ultimo periodo i romance e i fantasy con una buona componente romantica mi stanno accompagnando durante questo periodo asfissiante, sia per via del gran caldo sia per le difficoltà che sto affrontando in questo momento. Noto di aver bisogno di letture leggere, fresche e frizzanti, storie che mi facciano evadere dalla realtà attraverso la fantasia, l’ironia e il divertimento.

Ho trascorso un periodo in cui non avevo mai voglia di leggere romance, un genere che mi è sempre piaciuto leggere di tanto in tanto, dopo aver superato questo tabù personale temevo che leggerne troppi ravvicinati mi avrebbe fatto ricadere nell’intolleranza, ho deciso di provare e seguire l’istinto, per fortuna non mi ha tradita! Ho letto l’ultimo romanzo che avevo in arretrato di Felicia Kingsley, Una Cenerentola a Manhattan è diventato uno dei miei romanzi preferiti dell’autrice; sarà molto più lunga l’attesa della prossima storia ora che so di non avere più niente di suo da recuperare!

 

“Una principessa e un pirata, che mangiano hot dog e patatine fritte a Central Park. E’ una favola piuttosto strana. Non credo che qualcuno l’abbia mai scritta.”
“La stiamo scrivendo adesso”

 

Dopo lo scotto che mi ha lasciato la trama di Stronze si nasce (detesto i triangoli!), Una Cenerentola a Manhattan è diventato uno dei miei libri preferiti di Felicia Kingsley. Per me Felicia si conferma regina indiscussa del romance, la mia autrice preferita del genere; il suo stile ironico e divertente caratterizza tutte le sue storie, riesce a rendere uniche e molto diverse tra loro le sue avventure, caratterizzandole di solito attraverso dinamiche per nulla scontate. Va bene, i romance hanno tantissimi luoghi comuni ma credo che stia proprio qui la bravura dell’autrice a impreziosire e rendere originali situazioni “già viste”. Ho trovato Una Cenerentola a Manhattan una lettura davvero piacevole e originale, a parte l’ambientazione a New York non mi sono ritrovata in nessuno dei romance letti in precedenza .

I personaggi a cui Felicia Kingsley ha dato vita in questo romanzo mi sono piaciuti molto, ho apprezzato specialmente Riley, la protagonista femminile, una persona molto forte e determinata che ha saputo mettere da parte la sua corazza e lasciarsi andare alla passione e ai sentimenti. Innumerevoli volte mi sono trovata di fronte a personaggi femminili che avrei presto letteralmente a testate, pseudo blocchi di pietra indurita dalla vita che sono obbligate a sopprimere i propri sentimenti a forza proprio fino alla fine dando vita a situazioni irritanti e imbarazzanti. Riley mi è sembrata un personaggio molto veritiero e umano, questo mi è piaciuto tantissimo.

 

 

Riley è una ragazza di Manhattan che sogna di diventare una scrittrice, sono anni che lavora al suo primo manoscritto, anni che per sopravvivere a New York fa come minimo tre lavori dato che dopo l’università la matrigna l’ha sbattuta fuori di casa. Riley è rimasta molto presto orfana di madre, pochi anni dopo anche il padre è morto lasciandola nelle grinfie di un’insopportabile matrigna e due sorellastre odiose. Per inseguire il proprio sogno e proseguire gli studi Riley è stata costretta a cedere le quote ereditate dalla madre di un prestigioso giornale fondato dai suoi genitori, giornale in cui viene sfruttata da anni dalla sua matrigna incompetente.

Un prestigioso galà in maschera è l’occasione con cui la protagonista spera di riscattarsi e avvicinare un prestigioso editore, per farlo però dovrà assumere l’identità di una cara amica e imbucarsi all’evento, sul più bello la fortuna sembra voltare le spalle a Riley ma troverà un bellissimo pirata mascherato pronta a salvarla. Da questo episodio divertente inizierà a svilupparsi un’inaspettata storia d’amore, un’avventura incredibile

 

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente Il segreto di Frannie di Howard Owen | Recensione di Deborah Successivo The Whispering Room: Vita d'uomini morti di Giulio Risi