Close-Up #27: “Una cosa sola” e “La chimica del sangue”

Sempre oggi vi segnalo anche due romanzi in uscita questo mese per Leone Editore, “Una cosa sola” di Laura Zona e “La chimica del sangue” di Alessio Rigillo. 

Data di uscita: 18 Luglio

Acquistalo subito: Una cosa sola

Editore: Leone
Collana: Sàtura
Genere: Narrativa
Pagine: 160
Prezzo: € 11,90

Nella protagonista di questo romanzo autobiografico, l’amore intenso e assoluto – percepito vividamente durante la nascita del figlio – innesca una reazione a catena che sovverte ogni ordine: la scelta di rimanere sola, anziché soffocare in un rapporto di coppia inesistente, la condurrà a un’indagine introspettiva che schiude un mondo di significati mai colti prima. Ma qual è la scintilla che spinge una donna a raccontare un’esperienza tanto intima e profonda? Non il bisogno di comprensione e solidarietà, ma il desiderio di condividere una storia di maturazione interiore in cui ogni donna saprà ritrovare una mano amica e una guida luminosa.

“Quella mano misteriosa sprigionava un calore e una delicatezza tutta femminile, come se nel palmo si condensasse la solidarietà per tutte le donne del mondo che, da sempre, affrontano la paura del parto e vivono emozioni così forti e contrastanti. «Non aver paura: io sono qui per te, non sei sola…» pareva dirmi il suo gesto.” 

Data di uscita: 25 Luglio

Acquistalo subito: La chimica del sangue

Editore: Leone
Collana: Mistéria
Genere: Narrativa
Pagine: 504
Prezzo: € 15,90

Anno 2033. L’esaurimento del petrolio scatena la Terza Guerra mondiale in cui l’Italia e gli alleati occidentali fronteggiano la Russia, istigatrice del conflitto in seguito all’omicidio del premier tedesco. La costruzione di una bomba all’idrogeno da parte
dei russi tiene in scacco gli alleati e le sorti dell’umanità. In questo scenario distopico, il protagonista Samuel Medici, militare dell’Esercito Italiano, verrà coinvolto dal generale Miramonti in una missione speciale per sventare il disastro nucleare e, grazie alla sagacia dell’amico Augusto Spadolini, capirà di essere coinvolto in una cospirazione internazionale in cui le vere fila del potere sono tenute da società segrete antagoniste tra loro.

“Raggiunse l’interruttore, le dita protese, mentre una figu ra emergeva dal buio oltre i vetri sporchi, e ghignava al suo stupore. La canna di un’arma da fuoco puntava il suo petto. Trattenne il respiro, mentre si sentiva sopraffare da un terrore viscido, che si espandeva nel suo corpo, rendendolo cedevo le, debole. Sollevò le mani in segno di resa. Un pesante colpo fracassò i cardini logori della vecchia porta di legno. Mi hanno trovato. È la fine.”

Save the date!

 

 

May the Force be with you!
Precedente Review Party: Fashion Victim di Amina Akhtar (Leone Editore) Successivo Chi cerca trova – Day #74: Verso l'isola dei beati