Ingannata di Jay Crownover | Recensione di Deborah

 

Avrei fatto del mio meglio per fidarmi di questi quasi cowboy, non solo perché ci facessero da guide attraverso le montagne e le lande desolate, ma anche perché in qualche modo riuscissero a farmi tornare quella che ero prima di spezzarmi

 

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita:  24 luglio 2019
Pagine: 384
Prezzo: 4.99 € ebook
Acquistalo subito: Ingannata (Getaway series Vol. 1)

Dopo la rottura con il mio ex ero distrutta. Riuscivo a stento a continuare la mia routine e mi sentivo fragile e smarrita. E così la mia migliore amica mi ha costretto a partire con lei per uno di quei viaggi avventurosi in mezzo alla natura selvaggia, sicura che avessi solo bisogno di spingermi oltre i consueti limiti per ritrovare la fiducia in me stessa. Nessuna di noi due aveva idea di quello che ci saremmo trovate ad affrontare. Nella brochure dell’agenzia, per esempio, non si faceva riferimento al fatto che l’uomo più sexy che avessi mai visto sarebbe stato la nostra guida. E nemmeno che, una volta abbandonata la civiltà, nello zaino non ci sarebbe stato posto per paure e insicurezze. In un certo senso ero pronta ad affrontare un’avventura del tutto nuova, ma non mi sarei mai immaginato di dover lottare così… Per tutta la vita sono sempre stata bravissima a nascondere i miei sentimenti. Ma adesso che non c’è modo di reprimerli, potrei scoprire che non mi dispiace affatto.

 

Siamo proprio in pieno periodo di vacanza, per chi ha scelto il mare come meta non è possibile non avere con sé un compagno libroso. Le mie scelte preferite solitamente sono i romanzi gialli, Stephen King oppure un romance frizzante; se vi piace navigare in acquee rosa è tempo di scoprire insieme Ingannata, il nuovo romanzo di Jay Crownover.

 

Osservare l’alba di un nuovo giorno è un’esperienza unica. A casa non mi capita mai di poterlo fare. Sono sempre troppo distratta dagli eventi della gionata precedente, mentre pernso a quello che mi aspetta. Qui fuori il cielo sembra così vasto, senza ostacoli a impedirne la vista; è come vedere il mondo che si riavvia e ricomincia da capo.

 

A prima vista la copertina non è per niente pertinente con la trama, infatti inizialmente il romanzo non mi aveva attirata tantissimo. Pensavo fosse il solito romance con la solita ambientazione lussosa, carino ma niente di che, invece effettivmente leggendo la trama ho scoperto che si trattava di un qualcosa di diverso, mi è subito venuta voglia di tuffarmi a capofitto tra le sue pagine, essendo ambientato nella natura selvaggia di cui sono innamorata. Trovo che sia molto particolare la scelta della Crownover di scegliere l’impervia regione montuosa del Wyoming, un set rurale e selvatico non è proprio la prima cosa che ci viene in mente quando parliamo di romance; la mia curiosità è stata premiata, ho apprezzato molto la scelta dell’autrice. Ingannata non è un romance come tutti gli altri, ovviamente abbiamo la presenza di una storia d’amore piccante e passionale, ma troviamo caratteristiche un tantino insolite, infatti la stessa autrice scrive una premessa nella quale evidenzia il fatto che ci troveremo immerse in una storia differente dalle altre alle quali ci ha abituate. Purtroppo non ho potuto fare il confronto diretto con altri suoi lavori più convenzionali, è stata la prima volta che ho letto qualcosa di suo e sicuramente non mi farò sfuggire le prossime uscite.

 

Cy non disse una parola sulla sua escursione nell’oscurità, perciò supposi che non avesse scoperto niente, innocuo o pericoloso che fosse. Fui spiazzata dall’assurda gioia che provai quando tornò al bivacco illeso.

 

Lo stile di scrittura dell’autrice è frizzante e molto avvolgente, mi è piciuto come sono stati caratterizzati e sviluppati i personaggi, soprattutto mi ha fatto piacere leggere le descrizioni dell’ambiente incontaminato. A differenza degli altri romance qui le descrizioni trovano ampio spazio, ancora di più lo hanno i pensieri personali della protagonista Leo, la voce narrante. Ultimamente mi sono imbattuta in romance narrati alternativamente dal protagonista maschile e da quella femminile, qui invece l’unica voce guida è quella di Leo. Non mi è dispiaciuta questa scelta ma avrei preferito fosse resa in maniera molto più fluida, in molti punti si nota la mancanza di dialoghi tra Leo e Cy, le battute tra i due sono continuamente interrotte dai pensieri di lei che risultano in questo modo davvero pensanti; forse sarebbe stato meglio per la protaonista raccogliere le idee alla fine di una conversazione e non durante. Mi è un pò pesata la mancanza di dialoghi intensi e pungenti tra i protagonisti, peccato avrebbe dato quel tocco in più alla la storia.

 

E siccome si trattava della mia migliore amica, volle che le raccontassi minuto per minuto di come il più grande dei fratelli Warner avesse stravolto la mia esistenza. Non mi dispiaque fornirle qualche dettaglio vago, ma con Cy che si aggirava da  qualche parte al di là delle sottili pareti della tenda, non volli scendere nei particolari più scabrosi.

 

Leo è stata distrutta da un uomo che pensava fosse fatto apposta per lei, un uomo con cui pensava di poter costuire qualcosa di importante invece è stata brutamente ingannata. Perché? B’é l’”uomo” in questione le ha tenuto ben nascosto moglie e figli! Emrys, la migliore amica di Leo, ha provato in tutti i modi ad avvisarla che non era poi così normale che la persona frequentata non proponga mai di uscire, di conoscere i suoi amici, la sua famiglia, ed invitare la sua donna a casa. Leo a causa di sé stessa non si è mai posta domande perché era rassicurata dalla poca invadenza dell’uomo, l’inganno l’ha fatta piombare nello sconforto e disperazione. La protagonista per colpa di una madre che non la ha mai voluta è cresciuta grazie all’amore immenso dei nonni, ma questo senso di abbandono è stato per lei sempre causa di grandi sofferenze e dell’inesistente fiducia verso le persone. Solo Em è riuscita ad abbattere la corazza di Leo, ed ora tocca a lei raccogliere i cocci dell’amica per rimetterli insieme, l’ultima soluzione è una vacanza alternativa in mezzo alla natura incontaminata per cercare di far brillare Leo di luce propria.

 

Ebbi un calo di adrenalina. Non avevo sperimentato niente del genere in vita mia, e non mi accorsi delle lacrime silenziose che mi rigavano le guance mentre con gli occhi vgavo sul paesaggio vasto e selvaggio che scorreva sotto le ali del minuscolo velivolo.

 

L’esperienza si rivela impattante, Leo inizia lentamente a ricomporre il proprio cuore grazie alle nuove esperienze e all’uragano Cy. Cyrus Warner è il più grande dei fratelli Warner, proprietario del rench nel quale Em e Leo alloggiano; eccezionalmente guiderà i vacanzieri nella natura selvaggia. Cyrus è un uomo forte e brurbero con un fisico statuario e massiccio, un uomo con cui la vita è stata parecchio generosa dal punto di vista estetico ma molto grama dal punto di vista sentimentale. Cy ha sempre sognato di vivere lontano dal rench ma dopo la morte del padre non ha potuto far altro che  adempiere ai propri doveri, assicurando un futuro prospero all’attività di famiglia, prendendosi cura dei suoi fratelli minori e rinunciando così ai suoi sogni e all’amore. I protagonisti entrambi feriti e spezzati troveranno subito un’intesa scoppiettante nella meravigliosa cornice montana, purtroppo le lande incontaminate attirano anche brutti ceffi che metteranno in pericolo la vita dei protagonisti.

Ingannata è un romance che da fuori può sembrare il solito romanzo rosa ma dentro nasconde una frizzante avventura, una storia di passione, natura e pericolo.

 

 

 

 

 

Desclaimer: si ringrazia l’ufficio stampa di Newton Compton Editori per la copia omaggio

 

May the Force be with you!
Precedente #BtiliReadingChallenge: Tatuaggi di Jérôme Pierrat e Alfred (Sonda) Successivo Paper Corn: Toy Story 4 di Josh Cooley (2019)