INK’S CORNER: Ammiragli del Cielo di Toraldo – Zanon (La Corte Comics)

Instagram: @stambergadinchiostro | @carlo.salvato

La Corte Comics ci propone “L’isola caduta”, primo volume della serie fantasy Ammiragli del Cielo di Manfredi Toraldo e Alessio Zanon, che inaugura la nuova collana de La Corte Editore dedicata ai fumetti.

Ammiragli del Cielo – L’isola caduta

di M. Toraldo e A. Zanon

Uscito il 14 Novembre 2019
Editore: La Corte Comics
Prezzo: € 12,90
Pagine: 78

In libreria e fumetteria

Acquistalo subito: Ammiragli del cielo

Gli Ammiragli del Cielo dominano, come re divini, le otto isole volanti che solcano i cieli di Ertya. Ognuno rappresenta un elemento magico: Terra, Aria, Acqua, Fuoco, Luce, Metallo, Carne, Legno. Ogni isola rispecchia, in parte, le caratteristiche dell’Ammiraglio che la governa e viceversa. Otto nazioni uniche che si incrociano tra le rotte descritte nei cieli del loro mondo. Ma un giorno, Ertya viene invaso da una razza di alieni che, come delle locuste spaziali, migrano di pianeta in pianeta depredandone le risorse e accumulando esseri viventi nei loro magazzini, per far scorta di nutrimento. Tre sopravvissuti alla distruzione, tre personaggi, mal assortiti che cercano di organizzare una difesa del loro mondo!

Quando l’orizzonte è limitato dalla vista di una finestra la mente vaga, inizia ad errare verso mondi mai visti prima e approda nell’universo sconfinato della fantasia, un regno dove ogni storia è possibile e i limiti sono solo ricordi.

Nei lunghi giorni di reclusione dovuti alla quarantena però anche la fantasia ha iniziato a scarseggiare e per un motivo o per un altro c’era sempre bisogno di trovare qualcosa che riempisse il vuoto lasciato dall’imposizione di restare in casa.
Per farlo mi sono affidato a diversi fumetti, videogiochi e serie tv, piccoli portali in grado di farmi uscire da quelle quattro pareti che mi obbligavano a restare fermo. Uno di questi è stato proprio il primo volume di “Ammiragli del cielo”, “L’isola caduta”, serie fantasy promettente che non vedo l’ora di proseguire.

È con piacere che torno qui alla stamberga per parlarvi di questo volume, un fantasy ambientato in un mondo magico fatto di isole volanti e potenti stregoni. Il protagonista della storia è Agni, un membro di una casata nobile dell’isola di Tuli, che dopo la rovinosa caduta dell’isola volante, sfracellata al suolo, ha deciso di prendersi carico della sorveglianza della sua sovrana Cleastra, l’incarnazione del fuoco, una potente maga capace di scatenare le fiamme al suo passaggio. 

L’isola era una delle più sfarzose e potenti di questo mondo e ancora adesso Agni non riesce a comprendere come sia stato possibile che il suo ammiraglio, Cleastra, sia stata sconfitta e che la città sia caduta. Aveva già sentito parlare di guerre fra le isole volanti, ma mai avrebbe pensato che una minaccia sconosciuta avrebbe potuto distruggere tutto ciò che conosceva. 

Ertya è un mondo magico governato da otto ammiragli, potenti maghi ognuno legato ad un suo elemento, che regnano su ciascuna delle otto isole volanti. Dopo la caduta di una delle otto isole il mondo sembra invaso da strane creature aliene simili ad insetti in grado di corrodere qualunque cosa, dalle bestie più imponenti fino alle rocce più dure. Agni, costretto a fuggire incontra un orco, Sushina, capace di curare le ferite con la magia, spaventato anche lui dai cambiamenti che sta subendo il mondo. Da qui ha inizio il viaggio che ci permetterà di scoprire il mondo di Ertya e la minaccia che lo sta distruggendo.

Devo dire che le tavole che compongono questo fumetto sono ben curate, i colori sono accattivanti e i disegni riescono a catturare l’occhio del lettore. La storia in sè risulta un mix ben studiato di elementi tipici del genere fantasy, ricordando in qualche modo storie come “Avatar. The Last Airbender”, o addirittura il mondo di “Orfani”, afflitto da una catastrofe simile a quella che affligge Ertya, per così dire. Sono proprio questi elementi che mi hanno incuriosito al punto da continuare a leggere proprio per capire come si evolverà questa storia.

Il duo Toraldo – Zanon si dimostra efficace soprattutto nel proporre una storia originale capace di riempire quei vuoti lasciati da altre serie, qualcosa che finalmente ci permette di dire “è quello che cercavo”, un fumetto ricco di azione, magia e anche alieni, per non farci mancare nulla. 

La Corte Comics inaugura in maniera eccellente una collana da tenere d’occhio che sicuramente anche in futuro saprà regalarci (spero) altri piccoli capolavori.

Non mi resta che augurarvi buona lettura!

Acquistalo subito: Ammiragli del cielo

⚜ Fumetti Simili: Avatar, The last Airbender
⚜ Reazione post lettura: Infuocato
⚜ Pagine lette: 78
⚜ Da consumarsi preferibilmente: ovunque!

 

 

disclaimer: si ringrazia l’ufficio stampa di La Corte Comics per la copia omaggio.

May the Force be with you!
Precedente Paper Corn: Jurassic City di Sean Cain (2015) Successivo Close-Up #33: Le quattro piume di A. E. W. Mason (Scrittura & Scritture)