Inku Stories #12: My Hero Academia N°1 di Kohei Horikoshi

Instagram: @stambergadinchiostro | @carlo.salvato

My Hero Academia
My Hero Academia #1

Acquistalo subito: My Hero Academia #1


Autore: Kohei Horikoshi
Editore: Star Comics
Data di uscita:  03/02/2016
Prezzo: € 4,30
Pagine: 192

In un mondo in cui essere supereroi è la normalità, nascere senza particolari poteri equivale a una vera e propria disgrazia. Izuku Midoriya dovrà mettercela tutta per ottenere un superpotere, e nonostante l’impresa sembra impossibile che qualcuno finirà per notare le sue capacità.

Tutto è cominciato con la notizia della nascita di un “bambino luminoso”, e da quel momento la Terra si è popolata di “Heroes”, comportando un riassetto globale di ogni aspetto della vita. Come sarà la scuola in un mondo del genere, non si sa.

Bentornati sulla Stamberga, oggi vi parlo del primo volume di My Hero Academia di Kohei Horikoshi, manga pubblicato in Italia da Edizioni Star Comics.

In occasione dell’arrivo su Italia 2 della prima stagione dell’anime dedicato al manga, di cui andranno in onda le prime tre puntate questa sera dalle 21:15 alle 22:45, ho deciso di creare una serie di articoli volti a recensire l’intera serie a fumetti, soffermandomi volume per volume sull’evoluzione di questa bellissima avventura.
In ogni recensione vi parlerò di un volume diverso, analizzando con voi i personaggi, la trama ed i suoi sviluppi.

Parto subito col dire che sin dal primo volume l’atmosfera che si respira è carica di entusiasmo e allegria, due componenti che non mancano mai all’interno di questa storia, la stessa con cui l’eroe pi forte del mondo, All Might, affronta i suoi nemici.
Il protagonista di questo lungo racconto è Izuku Midoriya, detto anche Deku (che vuol dire buono a nulla), un ragazzo nato senza quirk, quindi sprovvisto di poteri, che si ritrova ad affrontare la vita in una società in cui l’80% della popolazione è capace di utilizzare una o più abilità.

Il suo sogno è diventare l’eroe più forte del mondo, proprio come All Might, il suo paladino che venera in ogni maniera possibile, ma essendo sprovvisto di un’unicità questa diventa solo una fantasia da accantonare in fondo ad un cassetto.
Però questa tremenda scoperta non fa vacillare Izuku, infatti fin da piccolo ha sempre continuato ad amare gli Heroes, coloro che utilizzano il loro quirk per salvare o proteggere la gente da ogni cosa ,iniziando a studiare a fondo i poteri degli altri, catalogandoli sui suoi quaderni e prendendo ogni genere di appunti utili sulle loro battaglie e sulle strategie di combattimento, compresi i disastri accidentali e la comparsa dei Villains, ovvero i cattivi.

Izuku, è un ragazzino abbastanza introverso, non si sente a suo agio a trattare con le ragazze e viene definito un otaku dai suoi compagni a causa della sua ossessione per gli Heroes e viene preso di mira dal suo vecchio amico Katsuki Bakugo, detto Kacchan, un tipo esplosivo che si diverte a maltrattarlo quando ne ha l’occasione.
È proprio dopo uno di questi litigi fra i due ragazzi che Deku si imbatte casualmente in un villain sfuggito all’arresto, ma per sua fortuna nei paraggi c’è chi può aiutarlo e si… è proprio lui… l’unico, inimitabile ed imbattibile simbolo della pace: ALL MIGHT!
Ovviamente quando Izuku si trova faccia a faccia con il suo beniamino quasi non crede ai suoi occhi, soprattutto quando con un solo potentissimo Texas Smash sconfigge il suo nemico, portandolo in salvo in un battibaleno dopo aver imbottigliato il suo viscido criminale (si, il villain era una specie di pozzanghera vivente molto inquietante).
Ovviamente il ragazzo non può farsi scappare il suo Hero preferito sotto il naso, quindi lo “insegue”, scoprendo che anche il suo eroe ha un punto debole e che nonostante una sua vecchia ferita lo stia lentamente uccidendo continua a salvare le persone col sorriso stampato in faccia perchè è importante che lui resti ad ogni costo il simbolo della pace, anche se ha un limite di tempo di tre ore al giorno per poter usare i suoi poteri. Dopo il loro discorso All Might stesso ribadisce al ragazzo che chi è nato senza un quirk non può essere un eroe e che deve accantonare il suo sogno, lasciando spazio a chi può aiutare davvero.

Per fortuna presto All Might si pentirà di queste sue dure parole, soprattutto nel momento in cui si accorge che il villain che aveva sconfitto è scappato di nuovo, aggredendo il focoso Bakugo questa volta. Tutti gli Heroes in zona non dispongono di un quirk adeguato a sconfiggere un nemico fatto di melma e il simbolo della pace non può più fare nulla perchè ha esaurito il tempo a sua disposizione e continuando ad usare il suo potere rischia di rimetterci la pelle, ma fra tutti gli spettatori della lenta agonia di Kacchan solo uno, l’unico senza alcun potere, l’unico senza alcuna possibilità di vittoria, si lancia in suo soccorso e quel qualcuno è Deku. Di fronte a tanto coraggio, peraltro dimostrato da qualcuno che non ha alcun potere in sua difesa, All Might decide di dare fondo alle sue energie e passa ancora una volta parte all’attacco per sistemare definitivamente il nemico.
Sentendosi travolgere dall’eroismo del giovane Midoriya (Midoriya Shonen!!!!) All Might decide di preparare il ragazzo a ricevere un potere eccezionale, qualcosa che persino chi non ha un quirk può utilizzare se nel suo petto batte il cuore di un vero eroe: One for All, il potere di All Might.

Così per Deku inizia un lungo allenamento necessario a preparare il suo corpo a ricevere il potere più forte di tutti, One for All, un potere unico al mondo, passato di mano in mano e potenziato da ogni suo possessore per plasmare il vero simbolo della pace, un eroe capace di affrontare ogni situazione col sorriso in volto e quindi diventare il successore di All Might una volta che lui gli avrà ceduto il suo quirk.
Ovviamente per realizzare il suo sogno di diventare l’Hero più grande al mondo Izuku deve entrare a far parte di una scuola per eroi e  lui ha scelto come obiettivo lo Yuuei, la miglior scuola per eroi del Giappone. Qui incontrerà moltissimi compagni dotati dei quirk più strani che mai, tutti forti e motivati a diventare i migliori. Fra questi c’è Uraraka Ochaco una ragazza che può annullare l’effetto della forza di gravità solo toccando un oggetto o una persona, ma ovviamente anche il suo vecchio rivale, Bakugo, pronto a farlo letteralmente a pezzi.
Da qui inizia l’avventura di Deku nel mondo degli aspiranti eroi, nella speranza di poter diventare il nuovo numero uno e di imparare il pi possibile dagli eroi che insegnano nella scuola, dalla creazione del proprio costume al controllo del proprio potere.

Per motivi di spoiler non posso andare oltre con la spiegazione della trama, ma ve ne parlerò nella recensione del secondo volume riprendendo le ultime parti del primo.
Ovviamente non posso dire che questo primo volume non sia stato eccitante, anzi tutto il contrario, mi ha catturato ed entusiasmato, spingendomi a volerne sapere sempre di più.
Ho conosciuto da poco questo manga, in particolare mi sono voluto avvicinare a quest’opera dopo aver avuto la possibilità di vedere in anteprima due episodi dell’anime doppiati in italiano al Riminicomix che si è tenuto a Rimini a fine Luglio.
Dopo averli visti è scoppiata in me una forte curiosità riguardo questi personaggi e le loro vicende, ma soprattutto nei confronti della loro vita, perchè è veramente difficile trovare un manga i cui personaggi sono così ben studiati da risultare familiari anche solo dopo la prima lettura.
I personaggi pi appariscenti sono senza dubbio i professori dello Yuuei, uno dei quali è un eroe chiamato Eraser Head, Aizawa Shota, un Hero capace di annullare il quirk altrui con un solo sguardo, una persona introversa e schiva che passa la vita a bere succhi di frutta in un sacco a pelo. È un tipo trasandato, molto trasandato, secondo alcuni addirittura tropo trasandato.
Un altro personaggio che salta subito all’occhio è All Might, una sorta di superman, super veloce, super forte e super sorridente, una vera arma umana dotata di un carisma grande quanto l’universo. Al contrario di Aizawa lui è un tipo che ama i riflettori e fa di tutto per continuare a mostrarsi positivo anche nelle situazioni pi estreme, mantenendo fede alla sua filosofia da “simbolo della pace”.

Al di fuori dei professionisti invece ci sono, oltre a Deku, Kacchan e Ochaco, il primo dotato della capacità di creare esplosioni dai palmi delle mani e la seconda capace di manipolare la gravità su ciò che tocca.
Il primo, come ho già detto, è un tipo focoso, esplosivo e arrogante, consapevole di essere uno dei più forti della sua classe e ovviamente è anche orgoglioso e odia Izuku perchè lo ritiene inferiore a lui. Al contrario Ochaco è una ragazza solare, che attacca bttone facilmente, capace di risollevare anche l’animo mesto di Deku che si ritrova circondato da mostri mentre lui si sente un topolino inerme. Ultimo ma non per importanza c’è il protagonista, Izuku, che possiede un forte spirito di sacrificio, una peculiarità che lo porta spesso a ritrovarsi in situazioni scomode e soffre al pensiero che il potere donatogli da All Might non sia adatto a lui, dal momento che ogni volta che lo usa si rompe sia le braccia che le gambe, perchè non è ancora capace di dosare la forza distruttiva di One for All. Ovviamente un simile potere suscita subito l’invidia di Kacchan che credeva che Deku fosse sprovvisto di quirk e che inizia a pensare che sia stato preso in giro da colui che riteneva inferiore e che magari possa anche superarlo.

Questo primo volume ha aperto le danze per una serie veramente interessante e promettente, di cui non cedo l’ora di continuare a parlarvi, ma per ora mi devo fermare qui, nonostante ci sia ancora molto da dire, ma ne parlerò prossimamente.
Se volete un assaggio vero e proprio di cos’è My Hero Academia non perdetevi i primi tre episodi su Italia Due questa sera, ovviamente vi consiglio di leggere il manga che, oltre essere già stato pubblicato fino al volume 15 con il 16 in arrivo il 3 ottobre, è molto più ricco dell’anime e vi accompagnerà con tante succose curiosità extra sui personaggi che non sono presenti nell’anime.
Allora che aspettate? Andate e leggete!
Buona lettura e ricordate… PLUS ULTRA!

Acquistalo subito: My Hero Academia #1

Manga Simili: Inimitabile!
⚜ Reazione post lettura: PLUS ULTRA!
⚜ Pagine lette: 192
⚜ Da consumarsi preferibilmente: Fra uno Smash e l’altro.

 

 

disclaimer: si ringrazia l’ufficio stampa di Edizioni Star Comics per la copia omaggio.

 

 

May the Force be with you!
Precedente BLOG TOUR: Confessioni di un Neet – I personaggi Successivo BLOG TOUR: La madre perfetta – La playlist del terrore