Let’s talk about: Follow me di A.V. Geiger

“Vivevo da reclusa ventiquattro ore al giorno, sette giorni su sette, in quella camera che somigliava sempre più a una prigione, sistematicamente attaccata al telefono.”

IL ROMANZO

 Acquistalo subito: Follow me

Editore: Fabbri Editori
Collana: Narrativa
Data di uscita: 28 Settembre
Prezzo: € 17,00
Pagine: 304
ISBN: 
9788891525437

Tessa ha diciotto anni e, da quando ha subito un misterioso trauma, soffre di una grave forma di agorafobia che le impedisce di uscire di casa. Eric Thorn è un giovane cantautore che ha cominciato postando video su YouTube ed è diventato una popstar di fama mondiale, ma non è felice. I due si conoscono sull’account Twitter @EricThornFaSchifo: lui l’ha aperto sotto falsa identità per ridicolizzare se stesso, lei ha iniziato a scriverci per difendere il suo idolo. Ma mentre Tessa è ignara di intrattenere lunghe chat, sempre più profonde e personali, proprio con Eric, lui si scopre affascinato da questa fan così diversa dalle altre, brillante e intelligente, e presto inizia persino a provare qualcosa per lei. E senza averla mai vista: Tessa, pur ricambiando i suoi sentimenti, non si fida completamente di nessuno, e non è disposta a mostrarsi nemmeno in foto. Proprio quando il loro rapporto sembra finalmente pronto a una svolta, però, la ragazza sarà costretta ad affrontare di nuovo il suo trauma mai sepolto…

COPERTINE A CONFRONTO

Let’s talk about “Follow Me Back”

“Non tutte le interazioni avevano un valore terapeutico. Quella che aveva appena avuto, probabilmente, avvrebbe cancellato i progressi degli ultimi mesi.”

Oggi parliamo di un romanzo di cui vi avevo già parlato nel blogtour, si tratta di “Follow me di A.V. Geiger, pubblicato in Italia da Fabbri Editori.

Questa è una lettura che lascia il tempo che trova, un romanzo che scorre in maniera fluida, ma che viene trasportata via dal vento. Di certo non mi resterà impressa nella mente e per quanto fossi catturata della trama, alla fine si è rivelata diversa da ciò che mi aspettavo. Era un periodo fin troppo bello, ricco di letture emozionanti e meravigliose, una piccola delusione ci stava ed è per questo che l’ho accolto com’è venuta, un modo per passare il tempo durante una pausa.

A.V. Geiger ci trasporta nel mondo dei social network e la sua parte oscura, quella che spesso resta celata nell’ombra e alla quale l’autrice ha scelto di dare rilevanza, mostrando con quanta facilità sia possibile imbattersi in persone di qualsiasi tipo, celati dietro un account falso.

“Essere seguita non le dava soltanto sicurezza in sè stessa, ma anche la possibilità di inviarle un messaggio diretto.”

Da una parte abbiamo Tessa Hart di diciotto anni, che soffre di agorafobia. La sua fobia comincia a manifestarsi dopo uno spiacevole episodio di stalking, che ha messo fine alla sua normalità.

A causa della sua nuova condizione è costretta a seguire una terapia con una specialista, che l’aiuti ad affrontare il problema e superare quel terribile incidente. La dottoressa Regan cerca di invogliarla a mantenere un diario, a scrivere ciò che sente, in modo da poterne parlare nelle loro sedute, ma la ragazza continua a nascondersi dietro il suo account di twitter, dove può parlare della sua ossessione: Eric Thorn.

La sua vita sentimentale comincia ad andare a rotoli nel momento stesso che Scott, il suo ragazzo, continua a farle pressioni affinché metta piedi fuori casa e prenda parte a una serata della sua confraternita. Tessa però non ci riesce, ha ancora paura che la stessa persona colpevole della sua attuale condizione possa essere là fuori e la stia aspettando.

Sua madre la aiuta a svolgere i suoi esercizi poco per volta e riportarla ad avere fiducia in sé stessa al punto da non avere più paura di uscire. Tuttavia non accetta il fatto che sua figlia abbia mandato in fumo la sua carriera scolastica. Per mandare avanti la sua famiglia svolge turni infernali all’ospedale, questo permette a Tessa di trascorrere la maggior parte del tempo a casa, da sola e vivere nel suo mondo, fatto di Eric Thorn.

“Avvertì una fitta di dolore. Non era vero: era un musicista dotato, altrimenti non avrebbe fatto tutta quella strada.”

Dall’altra parte c’è Eric Thorn, pop star del momento, incatenato alla sua casa discografica, che pianifica e controlla ogni singola mossa della loro gallina dalle uova d’ora. Pur amando la musica, Eric è infelice, è da tempo che non riesce a godersi la vita come vorrebbe. Tra tournéé e photoshoot non ha mai tempo per sé stesso, neanche per la sua famiglia, che ormai non sente da tempo. Non ha amici, può solo contare su Maury, il suo manager, che punta più a fare successo che preoccuparsi di Eric. Nonostante non lo dia a vedere, come Tessa, anche Eric sta combattendo la sua battaglia.

Eric è stanco di vivere questo genere di vita in cui rappresenta una merce da vendere più che una persona vera e propria. Per questa ragione decide di aprire un account su twitter, uno dove poter essere sincero e dire cosa pensa sul suo essere popstar e sulle fan, che lo seguono come pecore senza mai avere nulla da ridire o trovino in lui un qualsiasi difetto.

Si avvicina alla sua prima vittima, Tessa H, la ragazza che ha scritto una fan fiction su di lui, che ha avuto molto successo. È pronto a cantargliene quattro, ma quando comincia a parlare con Tessa qualcosa cambia. I suoi modi di fare, la fobia con la quale convive e la sua vita problematica, lo affascinano. Da che doveva essere una valvola di sfogo, @EricThornFaSchifo, diventa qualcosa di più, qualcosa che lo porta ad incontrare una persona della quale comincia ad innamorarsi lentamente.

“La parte razionale della sua mente crollò, e il terrore prese il sopravvento.

A.V. Geiger affronta in maniera pratica l’argomento dei social network, aiutando il lettore a familiarizzare con i termini tipici e portandolo a comprendere rischi e pericoli di questo mondo così affascinante e allo stesso tempo inquietante.

Tessa fa bene a non fidarsi delle persone, è così che è cominciato tutto, catapultandola in un modo di angoscia e sofferenza, ciò nonostante la vita è imprevedibile e questo la porta a conoscere il suo idolo, anche se nascosto dietro un altro account.

Con uno stile semplice e diretto, l’autrice riesce a centrare il bersaglio, tuttavia a non convincermi del tutto è stata la storia. Per qualche strana ragione non mi ha emozionata né tanto meno è risultata indimenticabile. Ho apprezzato moltissimo invece il fatto che mostrasse come un uso sbagliato di internet possa portare a terribili conseguenze e parallelamente rievoca anche un argomento spinoso come lo stalking, l’effetto che può provocare nelle vittime.

Salva

Salva

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente BLOGTOUR: La ladra di neve di Danielle Paige – Focus on: tra sogno e realtà Successivo Review Party: Hex, la maledizione di Thomas Olde Heuvelt