Paper Corn: Non è romantico? di Todd Strauss-Schulson (2019)

 

 

Titolo originale: Isn’t romantic
Anno:  2019
Genere: Commedia, comico
Regia: Todd Strauss-Schulson

Una giovane donna che lavora come architetto e vive da sola a New York. La sua vita non è esattamente il tipo di esistenza da invidia, Natalie lavora in uno studio in cui non viene mai presa sul serio, il suo cane non obbedisce ad alcun ordine e il suo appartamento è sudicio e decadente. Anche l’amore non va a gonfie vele, nessuno sembra accorgersi di lei. Un giorno si ritrova improvvisamente intrappolata in una commedia romantica, il tipo di film che lei detesta più di ogni altra cosa. Improvvisamente New York profuma di fiori, la sua posizione in azienda è di grande rilievo, il suo appartamento è un delizioso locale e un affascinante uomo facoltoso si innamora perdutamente di lei. Natalie cederà ai cliché romantici?

 

 

Continua la mia maratona di commedie romantiche e divertenti, spulciando i titoli su Netflix mi sono imbattuta in Non è romantico? La storia mi ha subito incuriosita anche se per due o tre volte alla fine ho sempre scelto un titolo diverso che mi ha allettato maggiormente. Ma non questa volta, nonostante fossi piuttosto indecisa. Sicuramente mi aspettavo qualcosa in più da Non è romantico?, è stato un film carino, mi ha fatta divertire ma non mi ha fatto proprio impazzire, comunque mi sono piaciute alcune sue particolarità.

La storia è molto carina e divertente, nel mio immaginario però mi aspettavo fosse più avvincente e coinvolgente; credevo fosse una commedia romantica che con leggerezza spingesse ad amare sé stessi, ad accettarsi per quelli che si è sottolineando il fatto che tutti meriteremmo di amarci ed essere amati. Pensavo che questo film fosse più elaborato, mi ha incuriosito molto il fatto di avere una protagonista che non rientra nei canoni standard di bellezza “imposti” dalla nostra società, ero curiosa di vivere la sua storia ed essere felice per il lieto fine che avrebbe incontrato. Invece Non è romantico? è un film che punta quasi tutto sull’intrattenimento, ci è riuscito? Assolutamente sì, mi ha fatto davvero divertire molto. Mi piace l’ironia con la quale vengono enfatizzati e presi in giro i cliché delle commedie romantiche, effettivamente sono risvolti che si trovano sicuramente in questo genere di film anche se nella vita sono piuttosto irreali. Toglierei anche il piuttosto ma lasciamo una vena sognante e positiva! Comunque come potete ben immaginare la protagonista alla fine il suo lieto fine lo ha trovato, quindi sì abbiamo anche una sfumatura romantica.

 

 

Natalie è una giovane donna, lavora come architetto e vive in compagnia del suo cane poco obbediente in un brutto appartamento di New York. La vita della giovane non è mai stata idilliaca, al lavoro viene sempre sottomessa da quasi tutti i colleghi che si approfittano della sua bontà e disponibilità, il cane non risponde mai ad alcun comando e le crea caos e scompiglio nell’appartamento. Vogliamo parlare dell’amore? Natalie fugge dalle persone, anche da coloro che le sono amiche e si rifugia in un’isola di solitudine. In questo sicuramente hanno giocato un ruolo chiave gli avvertimenti della madre ricevuti dalla protagonista in tenera età: una donna imperfetta come Natalie non avrebbe mai trovato il vero amore e il lieto fine. Influenzata delle convinzioni che non avrebbe mai trovato la persona giusta per lei Natalie vive le sue giornate cercando di rendersi completamente disponibile per gli altri e passare in secondo piano. Rientrando a casa dal lavoro Natalie viene borseggiata in metropolitana e sbattendo la testa nel tentativo di bloccare il ladro si ritrova intrappolata in una commedia romantica, il genere di film che tanto detesta.

Tutto nella nuova realtà è sbagliato e incredibile: New York è una meravigliosa città pulita che profuma di fiori; Natalie al lavoro è un pezzo grosso e viene presa in considerazione per tutte le decisioni più importanti; ha un meraviglioso appartamento e un cane pulito e obbediente; un avvenente miliardario si innamora di lei a prima vista e riesce ad affascinare tutte le persone che incontra. Una realtà praticamente opposta alla realtà.
Natalie regalandoci tanto divertimento farà di tutto per fuggire dalla commedia romantica nella quale è piombata. Nel complesso Non è romantico? è un film divertente e leggero.

 

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente Top of the month #04: I preferiti del mese di aprile di Deborah Successivo L'amazzone e il vichingo di Deborah Begali | Recensione di Deborah