Paper Corn: Un principe per Natale di Alex Zamm (2017)

 

 

Titolo originale: A Christmas Prince
Anno:  2017
Genere: Commedia romantica
Regia: Alex Zamm

Un’aspirante giovane giornalista, Amber Moore, viene inviata nello stato europeo di Aldovia per presenziare ad una conferenza stampa sul principe ereditario Richard, pronto a salire al trono dopo la recente scomparsa del padre. Richard però è accusato di essere un’irresponsabile sciupafemmine, e pare anche che abbia intenzione di abdicare. Tuttavia, la conferenza viene cancellata proprio all’ultimo momento, innervosendo i giornalisti giunti sul posto. Amber, che per non tornare a mani vuote entra nel palazzo reale a fare delle foto, viene scambiata per la nuova tutrice della giovane principessa Emily.

 

Il passato weekend è stato per me fonte di scoperta nell’ambito delle commedie romantiche natalizie, spulciando il catalogo di Netflix mi sono imbattuta in Un principe per Natale, l’anteprima mi aveva incuriosite e nonostante qualche dubbio ho deciso di buttarmi su questa visione. Me ne sono pentita? Assolutamente no! Sono riuscita a fare una doppietta perfetta, Un principe per Natale si è rivelato proprio il film del quale avevo bisogno in questo momento, ora ovviamente non vedo l’ora di proseguire la storia di Amber e Richard guardando i due seguiti.

Inizialmente avevo qualche dubbio su questo film, il giorno prima ne avevo guardato uno simile che mi era piaciuto molto, temevo non fosse all’altezza, invece forse se dovessi proprio scegliere potrebbe proprio essere piaciuto un pizzico di più rispetto a Nei panni di una principessa. La storia di Amber e Richard è una vera e propria favola possibile solo nei film, la storia non è molto credibile ma fa sognare, infondo che male c’è? Un principe per Natale è una commedia romantica frizzante e accattivante, la trama mi ha catturata, su di me ha avuto proprio l’effetto desiderato. Mi sono piaciute da morire le atmosfere natalizie del castello reale e i meravigliosi paesaggi alpini di Aldovia, sarebbe davvero un sogno vivere in un luogo così incantevole, specialmente d’inverno avvolto da un generoso manto di neve. Ho trovato gli attori davvero adatti ai loro personaggi: il principe è davvero affascinante, una bella persona; Amber invece è una ragazza normale che lotta per fare carriera; infine abbiamo la coraggiosa principessa Emily, mi è piaciuta davvero molto.

 

 

Amber è una giovane giornalista che sogna di fare carriera, viene inviata nella stato europeo dell’Aldovia per presenziare a una conferenza stampa con il principe destinato a ereditare la corona. Ruotano molti dubbi attorno al principe Richard, l’opinione pubblica è convinta che possa abdicare e non volere per sé la corona nonostante il diritto di nascita. Il principe è visto come un ribelle sciupafemmine, dedito unicamente al piacere e al divertimento. La conferenza viene improvvisamente annullata e Amber non può di certo far ritorno a New York senza materiale, per questo il fato l’aiuta a fingere di essere la nuova tutrice americana della piccola Emily. Amber porterà una ventata di aria fresca a palazzo sotto mentite spoglie, conquisterà con la sua genuinità il cuore ferito della bambina e forse anche del principe. Una coppia di parenti serpenti è in attesa di sferrare l’attacco alla corona, ci riusciranno a causa delle bugie raccontate da Amber e alle sue scottanti scoperte.

La storia di Richard e Amber è davvero una favola di Natale, trovo che Un principe per Natale sia un film leggero e molto bello da guardare in questo periodo. Sono rimasta davvero stupita e soddisfatta dalla visone di questo film, spero che anche i restanti episodi della storia mi conquisteranno come il primo!

 

 

Al prossimo film!

 

 

May the Force be with you!
FILM , ,

Informazioni su Deborah

Io sono Deborah, una ragazza sognatrice e fantasiosa; con una grande passione per i libri, i film e la scrittura. Sono una ragazza dinamica e attiva, ma quando sento nominare la parola “maratona” mi vedo sul divano con coperta e popcorn a guardare puntate su puntate di serie tv, o la saga completa dei film di Harry Potter!

Precedente Araldi del vuoto: La Biblioteca di Lovecraft. Il giglio nero (Edizioni Arcoiris) Successivo Macchioline: Attenti alle ragazze di Tony Blundell (Il Barbagianni)