Tea time: This is Halloween – La notte più spaventosa dell’anno

 

Halloween è il giorno in cui ci si ricorda che viviamo in un piccolo angolo di luce circondati dall’oscurità di ciò che non conosciamo. Un piccolo giro al di fuori della percezione abituata a vedere solo un certo percorso, una piccola occhiata verso quell’oscurità.
-Stephen King

 

Siete pronti a festeggiare la notte più spaventosa dell’anno? Io amo e ho sempre amato Halloween, mi affascinano tantissimo le creature delle tenebre, le zucche intagliate con le loro espressioni spaventose che illuminano la notte, le lucine, i costumi, i dolci e le decorazioni…insomma sto già progettando come abbellire e arredare la mia futura a casa in questo periodo, ora però mi accontento solo di qualche oggettino in camera mia. Non ho mai festeggiato Halloween perché non era considerata una nostra festività, adesso invece in giro si organizzano più eventi e festiciole; a me piacerebbe tanto organizzare una festa con amici, decorare la casa e cucinare tante orribili leccornie. Voi avete già deciso come trascorrere questa notte? Io in modo tranquillo, copertina, divano e un film a tema, ovviamente con un buon dolcetto!

 

Facciamo un salto nella tradizione…

 

Halloween è una festa di originie celtica che nel XX secolo si è affermata in America diventando molto commerciale, diffondendosi così in tutti i paesi del mondo. Il nome di questa festa deriva dalla variante scozzese dell’espressione ” All Hallows Eve “, notte di tutti gli spiriti sacri; alcuni sostengono però che il nome derivi dalla leggenda di Jack O’ Lantern, condannato dal diavolo a vagare nella notte alla sole luce di una zucca scavata contenente una candela. I colori tradizionali della festa, come sappiamo, sono principalmente il nero, l’arancione e il viola, io aggiungerei anche il rosso sangue! I simboli di Halloween si sono consolidati nel tempo; la tradizione americana di intagliare zucche deriva da quella irlandese/scozzese di intagliare rape per ricordare le anime bloccate in Purgatorio.

 

e di nuovo un tuffo nella leggenda di Jack O’ Lantern…

 

Jack era un fabbro molto furbo e dedito al vino, una sera mentre beveva serenamente in una taverna, già piuttosto brillo, incontrò il diavolo a cui chiese di trasformarsi in una moneta per fargli godere di un’ultima bevuta. Jack invece di spendere il denaro lo mise vicino ad una croce, in modo che il diavolo non avesse più il potere di trasformarsi fino a quando in cambio della libertà Jack chiese al diavolo di risparmiare la sua anima per altri dieci anni. Il tempo passò ed ogni nodo viene al pettine, il diavolo si ripresentò da Jack, l’uomo gli chiese di cogliere una mela dall’albero come ultimo desiderio e repentino incise una croce sul tronco, così il diavolo fu messo nel sacco per la seconda volta. Il demonio per ottenere nuovamente la libertà dovette risparmiare a Jack la dannazione eterna. L’uomo trascorse il resto della vita in modo scellerato, così che fu rifiutato dal paradiso e ma anche dall’inferno, intrappolato in un limbo di non appartenenza eterna. Il diavolo diede a Jack un tizzone ardente, e l’uomo lo posizionò in una rapa intagliata ed iniziò a vagare per sempre nella notte in cerca di riposo.

 

… ricorda l’origine di Trick or treat?

 

Una delle tradizioni di Halloween è il classico “Dolcetto o scherzetto?”, praticato per la maggior parte dai bambini che si recano di casa in casa per ottenere un bel bottino di dolcetti. L’usanza deriva da una pratica medioevale, i poveri durante la festa di Ognissanti bussavano alle porte delle case dei più benestanti, chiedendo del cibo in cambio di preghiere da effettuare per i loro morti il giorno dopo. Mi aspetto anche quest’anno di essere disturbata dai bambini che chiedono i dolcetti, vorrei tanto rispondere con un bello scherzetto, aprire la porta spuntando fuori dal buio con un bel trucco ad effetto, sarebbe meraviglioso!!! Poi qualche caramella come premio la dare!

 

Alcune curiosità simpatiche dal web!

 

1) Secondo una tradizione americana, alla vigilia di  Halloween  si può scoprire  quanto tempo si vivrà: basta sbucciare una mela senza interrompersi. Più lunga sarà la striscia di  buccia , più lunga sarà la vita.

2) La parola  witch  ( strega  in inglese) deriva dall’inglese antico  wicce , ovvero “wise woman”, donna  saggia . La  strega  è simbolo di  Halloween  perché la leggenda vuole che proprio la notte di  Halloween  le streghe compiano i loro raduni.

3) La festa di  Halloween  ad  Hong Kong  si chiama  Yue Lan , ovvero la Festa dei Morti  affamati, durante la quale vengono accesi fuochi e vengono offerti doni e cibo per placare la fame dei  fantasmi  che si potrebbero innervosire con i vivi!

4) Dopo il Natale, Halloween è la ricorrenza più commerciale negli Stati Uniti: gli americani, infatti, spendono circa 6,9 miliardi di dollari per festeggiare Halloween – acquistando soprattutto caramelle, costumi e feste. Una quota decisamente elevata viene anche spesa per comprare costumi per animali domestici.

5) L’usanza del “dolcetto o scherzetto”, ovvero andare in giro mascherati per il quartiere a chiedere dolci può rivelarsi una deliziosa e proficua esperienza: ad Halloween, bambini e ragazzi consumano circa 7000 calorie, l’equivalente calorico di 66 banane!

6) Dolcetto o scherzetto è generalmente un’attività riservata ai più piccoli, tanto è vero che alcune città americana hanno vietata ai maggiori di 12 anni. In alcune località gli adolescenti che fingono di essere più giovani rischiano una multa fino ai 1000 dollari: non vale certo la pena pagare così tanto per 7000 calorie di dolci.

 

 

Cosa fare ad Halloween?

Per me il modo migliore di festeggiare Halloween resta decorare la casa con tanti oggetti a tema, trascorrere una serata tranquilla tra film e letture. Mi piacerebbe, come vi dicevo, organizzare una festa in casa con gli amici, tra decorazioni e cibo stregato, film, musica e giochi di società. Un’altra ottima idea potrebbe essere andare al cinema e gustarsi un film da brivido con una generosa dose di popcorn!

 

Cartoni animati e film per i più piccoli


  • The Nightmare before christmas
  • Hotel transylvania
  • Casper
  • Ghostbuster
  • La sposa cadavere
  • Coraline
  • Scooby doo

 

serie tv


  • Buffy l’ammazza vampri
  • Supernatural
  • The vampire diaries
  • The walking dead
  • Twin Peaks
  • Castle rock
  • Penny deadful

 

romanzi


  • Pet sematary di Stephen King
  • Le notti di Salem di Stephen King
  • It di Stephen King
  • Joyland di Stephen King
  • Dracula di Bram Stocker
  • Frenkenstein di Mary Shelley
  • Hanover House di Brenda Novak
  • Cujo di Stephen King

 

AL CINEMA


  • Maleficent – Signora del male
  • Finche’ morte non ci separi
  • Joker
  • La famiglia Addams
  • Scary stories to tell in the dark
  • Stephen King’s Doctor Sleep

 

Buon divertimento!!!

 

 

May the Force be with you!
Precedente #proiettilidicarta: Amore e vendetta di Pip Drysdale (Leone Editore) Successivo Zia Mame di Patrick Dennis | Recensione di Deborah