#proiettilidicarta: Amore e vendetta di Pip Drysdale (Leone Editore)

Instagram: @brivididicarta | @lastambergadinchiostro

Questo è uno dei #proiettilidicarta con il quale bisogna fare attenzione perchè con Pip Drysdale si cammina sul filo del rasoio, un po’ come lanciare una moneta con sopra inciso “Amore e vendetta”

Data di uscita: 16 Settembre

Acquistalo subito: Amore e vendetta

Editore: Leone Editore
Collana: Mistéria
Traduzione: Martina Vignozzi
Genere: Thriller
Pagine: 328
Prezzo: € 14,90

Taylor Bishop è una giovane donna in carriera. Quando trova l’amore pare non mancarle nulla, ma presto la vita sentimentale si rivela piena di sofferenze e tradimenti. Il suo ultimo fidanzato, Angus Hollingsworth, se all’inizio appare come l’uomo perfetto, dolce e amorevole, romantico e rispettoso, si rivela col tempo un uomo spietato e senza scrupoli. Un violento, dedito alla pornografia che nasconde un’orribile segreto: ha commesso un omicidio. Di fronte a quella scoperta scioccante e ai comportamenti sempre più oppressivi dell’uomo, i sentimenti d’amore di Taylor si trasformeranno in desiderio di vendetta. Una vendetta che cambierà per sempre la sua vita.

Se ci fosse un drink che contiene pessime decisioni e “L’arte della guerra” di Sun Tzu probabilmente si chiamerebbe Taylor Bishop. Un po’ pungente e un po’ amaro con una nota agrumata per coprire due ingredienti che in realtà si stanno prendendo a pugni, sicuramente una bevanda che come minimo stende il più temerario dei suoi assaggiatori. Con Taylor Bishop è così che funziona eppure non se ne ha mai abbastanza. Sul serio, che sia l’inizio di una dipendenza?

Questo fresco bocciolo di rosa è in realtà una calamita per uomini sbagliati, che preferiscono l’involucro a una relazione duratura. Lo dimostra il fatto che il suo fidanzato, Angus Hollingsworth, non fa altro che tradirla. Malato di sesso, perverso e persino violento tiene in pugno Taylor con le sue menzogne fino a quando lei non è ha abbastanza, si rifugia nella rabbia e cerca di farla pagare ad Angus per tutti gli anni di tradimenti e bugie, trasformandosi in un predatore affamato di vendetta, sentimento che come sappiamo crea dipendenza. Basta averne un assaggio per volerne di più e Taylor non ne è immune. Aumenta il tiro e senza rendersene conto supera limiti che mai avrebbe dovuto superare, ma è quello che succede quando a una donna come lei viene regalato un libro come “L’arte della guerra”.

Sun Tzu è il padre di uno dei trattati di strategia militare più famoso al mondo, per l’appunto “L’arte della guerra”, contenente suggerimenti su come sconfiggere i propri nemici e le conseguenze che derivano dal conflitto, applicarlo a una relazione tossica come quella di Taylor e Angus per portare a termine una futile vendetta è una missione suicida, specialmente se si legge soltanto una parte dell’opera. Taylor però è convinta di riuscire a tirare fuori dal trattato abbastanza materiale per mettere in ginocchio il fidanzato. La nota pungente si sta facendo largo tra le altre, alla ragazza piace giocare col fuoco senza paura di bruciarsi. 

Instagram: @brivididicarta | @lastambergadinchiostro

Ecco il risvolto della medaglia. A giocare il ruolo da predatore si finisce per credersi invincibile, sottovalutando la preda e finendo in trappola all’interno di un gioco ancora più pericoloso e letale. Da predatore Taylor diventa preda di un fidanzato ossessivo e possessivo, qualcuno che smette di usare la maschera e si serve della violenza come unico mezzo di espressione. La sua vendetta come i suoi piani sfumano via una volta che Angus si rivela per quello che è in realtà, un freddo manipolatore che potrebbe soffocare la sua voce per sempre.

Era solo un folle piano di vendetta della ragazza della domenica, ma Pip Drysdale lo trasforma in un thriller con una nota decisamente più cruda, bilanciando i punti forti del thriller psicologico e mescolandoli con la sua storia di amore tossica e un personaggio come Taylor che ha sempre cercato l’amore nei posti sbagliati, arrivando a sottomettersi pur di essere amata o annullandosi per paura di perdere un tipo di amore idealizzato che però in realtà si rivela soltanto malato, che toglie l’ossigeno e la porta a compiere azioni sempre più disperate pur di sopravvivere.

Questo è un romanzo che si divora con avidità per la bravura dell’autrice nel saper catturare i suoi lettori con uno stile scorrevole e diretto, in grado di far emergere il vero potenziale della sua storia che per quanto possa sembrare a parole assurda o addirittura banale è ben costruita, si ribalta ed è quasi come se volesse mostrare l’altra faccia della medaglia, le conseguenze della vendetta, il risultato di un cuore fratto a brandelli sbranato dal più terribile dei predatori.

Se l’amore è cieco, la vendetta non ha tatto, perchè si spinge oltre limiti che una qualunque persona con un minimo di sensibilità riconoscerebbe come estremi, ponendo un freno a qualunque tipo di rappresaglia che vada oltre il non rivolgere più la parola o il cambiare strada quando si incrocia una persona odiata. In questo caso la vendetta è fatta di pesanti e pericolosi segreti e “punizioni”, tutte sbarre di una gabbia mentale che chi desidera la vendetta si costruisce attorno senza rendersi conto che si sta precludendo da solo la vita che accusa gli altri di avergli sottratto.

“Amore e vendetta” è un piatto fatto di contrasti caldo da un lato e freddo dall’altro, solo che in questo caos di sapori non si è grado di comprendere quale sia la parte più gustosa, ma sicuramente una volta mischiati danno vita a qualcosa di esplosivo.

«Alcune storie d’amore ti cambiano per sempre. Qualcuno entra nella tua orbita e ti fa ruotare sul tuo asse, proprio come fa il vento con le banduole sui tetti. E quando queste storie se ne vanno, come fa sempre il vento, sei cambiato. Hai una nuova direzione, che non sempre è il nord».

 

 

 

 

 

disclaimer: si ringrazia l’ufficio stampa di Leone Editore per la copia omaggio.

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente INK’S CORNER: Zombie di Philippe Charlier e Richard Guérineau Successivo Tea time: This is Halloween - La notte più spaventosa dell'anno