Top of the month #11: I preferiti del mese di novembre di Deborah

 

Novembre è stato un mese molto complesso, si è imposto con impeto e ha portato con sé momenti di gioia ma soprattutto situazioni critiche. Novembre è stato un mese duro da affrontare, ha posto sul mio cammino sfide davvero impegnative che avranno ripercussioni importanti, spero che in dicembre questi nodi si sciolgano nel migliore dei modi. Purtroppo è stato un mese poco positivo anche per la lettura, specialmente verso fine mese la maggior parte dei romanzi che ho incontrato non mi hanno convinta, non hanno saputo regalarmi il piacere di evadere completamente dalla realtà in un momento complicato. La prima parte di novembre, la più tranquilla, mi ha riservato alcune letture davvero meravigliose!

 

 

  • ROAD TO…THE WINNER OF THE MONTH – romanzo PREFERITO

Il mio romanzo preferito di novembre è sicuramente Un altro tamburo, una perla della letteratura americana che denuncia la segregazione razziale, le violenze e la discriminazione. La voce di William Melvin Kelley è un uragano di speranza e di insegnamento, è un inno alla libertà. Un altro tamburo è un romanzo da non lasciarsi sfuggire.

 

 

 

  • ROAD TO… PINK POWER – A TUTTO ROMANCE

La verità è che non ti odio abbastanza è un romance brillante, frizzante e super coinvolgente. La storia di Eric e Lexi mi ha fatta sognare, divertire ed emozionare! Felicia Kingsley ha sfornato un nuovo romance davvero da non perdere, è diventato uno dei miei preferiti in assoluto!

 

 

 

  • road to…the unforgettable – i tre indimenticabili

I tre romanzi indimenticabili di questo mese in realtà sono due romanzi e una raccolta di racconti, Il posto dove muoiono gli uccelli, Il pericolo senza nome e Julie; tre letture molto differenti che mi hanno conquistata per la loro forza.

 

 

 

  • road to…new friends – personaggi preferiti

Il personaggio che ho preferito è Julie di Don Robertson. Julie ci racconta tutto di lei, le sue insicurezze, le sue paure e le sue imperfezioni; piano piano si mette a nudo con i lettori senza bugie o giustificazioni. Julie con tutte le sue imperfezioni e scelte discutibili mi ha colpita, mi ha affascinato il suo essere reale.

 

 

 

  • road to…something indelible – la citazione

Chiunque, chiunque si può liberare dalle catene. Quel coraggio, per quanto sia nascosto in profondità aspetta sempre di essere chiamato fuori. Basta solo usare le parole giuste, e la voce giusta per pronunciarle, e uscirà ruggendo come una tigre.

-Un altro tamburo di William Melvin Kelley

 

 

 

  • road to…a book in a pic – una foto librosa

Il mio scatto libroso preferito di novembre ha come protagonista Il posto dove muoiono gli uccelli; sono molto soddisfatta di questa foto e di aver trovato una yenkee candle perfettamente coordinata con la copertina del libro.

 

 

 

  • road to…the moon and back – dipendenza da serie tv

Terminata l’ultima stagione in italiano di Arrow e Flash mi sono tuffata a bomba su Lucifer (chissà perché LOL) e The Good Doctor. Prosegue il mio rewatch a super rilento di Supernatural e finalmente sono quasi riuscita a recuperare tutte le puntate speciali di Una mamma per amica, mi manca l’ultima, l’autunno.

 

 

 

  • road to…all we hear is radio ga ga – una canzone

All we hear is radio ga ga, radio goo goo, radio ga gaaaa…non mi è ancora passata l’ossessione per Runnin’, la sto utilizzando tantissimo come accompagnamento in palestra.

 

 

 

  • road to…the world – diario di una viaggiatrice

Novembre è stato un mese super piovoso in cui sono rimasta fin troppo ancorata al mio piccolo paesino. Fortunatamente il primo giorno di questo mese, complice lo strategico ponte, è stato possibile fuggire in montagna e ammirare i larici infiammati dai colori dell’autunno, una meraviglia!

 

Come è andato il vostro mese?

 

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente Nove C di Dario Ricci | Recensione di Deborah Successivo A tu per tu con Massimo Piccolo