Top of the month #7: I preferiti del mese di luglio di Sandy

I preferiti del mese di luglio di Sandy

È ora di fare un recap delle mie preferenze del mese di luglio. Pronti a scoprire un breve riassunto del mio mese letterario? Ecco a voi il mio Top of the Month!

Saluto finalmente luglio un po’ più carica rispetto a quando è cominciato, in questo prendermi una pausa mi è servito per chiarirmi le idee e mettere a posto ciò che avevo in sospeso là fuori. Per questo motivo ho cambiato un po’ la struttura del recap, mettendo in risalto tutto ciò che di positivo ha portato con sè questo periodo rovente.

CLOSE- UP – ACQUISTI DEL MESE: DATSUZOKU E KITCHEN

Vi presento gli ultimi arrivati, due bellissimi romanzi che sono tornati a casa con me dopo il mio giretto in libreria. “Datsuzoku” non ha bisogno di spiegazioni valide, d’altronde Abeditore pubblica bellissime letture alle quali  è difficile resistere, per quanto riguarda Banana Yoshimoto posso dirvi soltanto che ero curiosa di scoprire i suoi libri.

Gli Indimenticabili – tre romanzi sotto i riflettori

Ancora una volta ci sono tre romanzi diversi che si sono distinti nel loro genere per la narrazione e la storia. Da una parte abbiamo Rebecca West con il primo volume della trilogia dedicata agli Aubrey, dall’altra una piacevole sorpresa, Erik Facchetti con il suo “Vivissime condoglianze” e infine un thriller dal ritmo serrato, “Tre cadaveri”.

  1. La famiglia Aubrey, Fazi Editore
  2. Vivissime Condoglianze, Leone Editore
  3. Tre Cadaveri, Newton Compton Editori

Can’t take my eyes off you DUE PIACEVOLI SCOPERTE

Il saggio narrativo di Miranda Miranda mi ha aperto le porte verso questo genere verso il quale avevo dei forti pregiudizi, meraviglioso il suo modo di raccontare la narrativa femminile attraverso la “Biblioteca per Signorine” di Salani e le sue personali esperienze. Dall’altra parte invece vi mostro una lettura che mi ha colpita, il romanzo di Paula Daly, La proposta, inaspettato e agghiacciante.

So many books, so little time – Angolo ragazzi

In questo piccolo angolino occupa uno spazio tutto suo “Nuno di Niente” di Roberto Morgese, lettura che mi ha colpita per la tematica e l’equilibrio fra parole e immagini.

Spotlight – Personaggio preferito: ALL MIGHT E KOROSENSEI

Questi sono due personaggi provenienti da due manga diversi, entrambi shonen, tutti e due divertenti e che mi hanno strappato anche qualche lacrima.

Da una parte c’è il supereroe, colui che si spinge oltre i suoi limiti per aiutare tutti, All Might, un personaggio d’ispirazioni per moltissimi, protagonista compreso. A colpirmi di questo eroe è stato il suo modo di presentarsi, impavido e con un sorriso rassicurante, anche se dietro si nasconde un uomo consumato dal peso di essere un supereroe.

Discorso analogo lo si può fare anche per Korosensei, a suo modo anche lui alla fine si è rivelato un eroe per la sua classe. Entrambe queste figure sono due facce della stessa medaglia che, anche se scheggiate, hanno cambiato il mondo di chi li circonda.

ink’s corner – dipendenza da inchiostro

Dopo aver visto entrambi gli anime sono sempre più invogliata a recuperare i manga, quindi non potevo non citarli.

Did you think i’d forgotten you? – Anime fever

Dopo aver recuperato “The Flash” mi sono regalata un  po’ di recuperi/rewatch di anime che non vedevo l’ora di vedere e rivedere. Questi sono i sei che mi hanno tenuto compagnia durante il mese di luglio.

I don’t care, i love it – Album: Everything is love” di Beyoncé e Jay-Z

Caduto dal cielo l’album dei coniugi Carter,Everything is love, album spuntato fuori all’improvviso insieme al video musicale “Apeshit”. Lo ammetto, ero curiosa di ascoltarlo perchè adoro l’energia di entrambi, il modo nel quale le voci restano equilibrate, creando un’armonia piacevole da ascoltare.

Com’è stato il vostro mese? Vedremo cosa mi riserverà agosto.
A presto!

 

May the Force be with you!
Precedente A tu per tu con Caityln Coral Successivo Domino Letterario: Nuno di niente di Roberto Morgese